Tu sei qui:HomeCollaneBiblioteca di storiaIntellettuali in fuga dall’Italia fascista

Intellettuali in fuga dall’Italia fascista

Migranti, esuli e rifugiati per motivi politici e razziali

Patrizia Guarnieri
Università degli Studi di Firenze - ORCID: 0000-0002-6464-5591

Informazioni su Autori e Curatori


Questa opera è in Open Access

Quest’opera è disponibile in
Open Access

vai alla “Open Access Policy”

Licenza d'uso
CC BY 4.0

Il progetto richiama l’attenzione sull’emigrazione intellettuale dal fascismo. L’Italia è di solito considerata terra di migranti poveri e senza istruzione. Ma durante il ventennio, specie dopo le leggi antiebraiche, professionisti, studenti e studiosi anche stranieri espatriarono soli o con le famiglie nelle Americhe, in Inghilterra, in Palestina, in Svizzera. È un fenomeno limitato ma importante di brain drain, per l’Italia non ancora indagato. Chi erano e cosa fecero quanti forzatamente partirono in cerca di libertà, lavoro, e poi salvezza? I loro nomi, le loro storie vennero cancellate. Qui si cerca di ricostruirle grazie ad archivi esteri, a lettere e memorie disperse. Quali difficoltà incontrarono nei paesi di accoglienza? Quanti tornarono? Le storie parlano di perdite irreparabili a danno del paese, di responsabilità e ingiustizie, ma anche di risorse e talenti della cultura italiana, di impegno e determinazione. Il progetto promosso dall’Università di Firenze è finanziato dalla Regione Toscana e patrocinato da New York Public Library, Council for At-Risk Academics, e J. Calandra Italian American Institute.

Leggi tutto

Supporti disponibili

Anno di edizione: 2019

e-ISBN: 978-88-6453-872-3

accedi al sito

Accesso al sito direttamente dalla piattaforma FUP
Licenza d'uso: CC BY 4.0

Titoli consigliati