Book chapter

Ti devo tanto di ciò che sono. Il carteggio tra Claudio Magris e Biagio Marin

Cristina Benussi
University of Trieste, Italy - ORCID: 0000-0003-1744-4241


ABOUT THIS CHAPTER

The correspondence between the elderly Biagio Marin and the younger Claudio Magris shows the evolution of an intense relationship from both an emotional and an intellectual point of view. Their letters help us develop the biographies of two writers who occasionally disagreed on personal and cultural grounds. For the poet from Grado, who lost his son, the Germanist was a spiritual heir. However, his Weltanschauung still expressed the proactive values of a generation that had been born before WWI. By contrast, Magris’ own values reflected the crisis and anxieties of the twentieth century.
Read more

Keywords: Biographies, Correspondence, Magris, Marin, Poetry

Formats

PDF

Pages: 47-62

Published by: Firenze University Press

Publication year: 2021

DOI: 10.36253/978-88-5518-338-3.09

Download PDF

© 2021 Author(s)
Content licence CC BY 4.0
Metadata licence CC0 1.0

XML

Publication year: 2021

DOI: 10.36253/978-88-5518-338-3.09

Download XML

© 2021 Author(s)
Content licence CC BY 4.0
Metadata licence CC0 1.0

References

  1. Ara, Angelo, e Claudio Magris. 1982. Trieste. Un’identità di frontiera. Torino: Einaudi.
  2. Bergson, Henri. 1947 (1932). Le due fonti della morale e della religione. Milano: Edizioni di Comunità. Ed. orig. 1932. Les Deux Sources de la morale et de la religion. Paris: PUF.
  3. Croce, Benedetto. 1928 (1918-1928). Storia d’Italia dal 1871 al 1915. Bari: Laterza.
  4. Gentile, Giovanni. 1920 (1913). Sommario di pedagogia generale come scienza filosofica. Bari: Laterza.
  5. Gentile, Giovanni. 1931. La filosofia dell’arte. Milano: Fratelli Treves.
  6. Magris, Claudio. 1963. Il mito absburgico nella letteratura austriaca moderna. Torino: Einaudi.
  7. Magris, Claudio. 1984. L’anello di Clarisse. Grande stile e nichilismo nella letteratura moderna. Milano: Garzanti.
  8. Magris, Claudio. 1984. Illazioni su una sciabola. Milano-Bari: Cariplo-Laterza.
  9. Magris, Claudio, e Biagio Marin. 2014. Ti devo tanto di ciò che sono. Carteggio con Biagio Marin, a cura di Renzo Sanson. Milano: Garzanti.
  10. Marin, Biagio. 1922. “Cavo de nembo.” In Biagio Marin, La girlanda de gno suore. Gorizia: Paternolli.
  11. Marin, Biagio. 1953. Sénere Colde. Roma: Il Belli.
  12. Marin, Biagio. 1963.Elegie istriane, con un discorso di Bo Carlo. Milano: All’insegna del pesce d’oro.
  13. Marin, Biagio. 1965. I delfini di Scipio Slataper. Milano: All’insegna del pesce d’oro.
  14. Marin, Biagio. 1965. Tra sera e note. Milano: All’insegna del pesce d’oro.
  15. Marin, Biagio. 1985. La vose de la sera, a cura e con una traduzione di Edda Serra. Milano: Garzanti.
  16. Marin, Biagio. 2000. Maistral d’istae, a cura di Edda Serra. Monfalcone: Edizioni della Laguna.
  17. Slataper, Scipio. 1912. Il mio Carso. Firenze: Libreria della voce.

Export citation

Selected format

Cita come:
Benussi, C.; 2021; Ti devo tanto di ciò che sono. Il carteggio tra Claudio Magris e Biagio Marin. Firenze, Firenze University Press.


Distributori


Indici e aggregatori bibliometrici