Book chapter

La disuguaglianza economica in area marchigiana: uno studio di lungo periodo (1400-1800)

Francesco Ammannati
Bocconi University, Italy - ORCID: 0000-0002-4820-4390


ABOUT THIS CHAPTER

The research aimed at bringing new data to the study of inequality in the distribution of wealth in the long run using the fiscal documentation available to many communities of the Marches region over a period covering the late Middle Ages and the full modern age. The political-administrative history of this territory, progressively incorporated into the Papal State, was reflected in an evolution of the methodologies for assessing wealth for tax purposes. Their characteristics have been carefully taken into account and criticized in order to ensure compatibility in time and space. Land registers, “estimi”, "libre", as well as books of “collette”, will be used to describe the fiscal capacity of taxpayers enrolled in these registers and to estimate the dynamics of economic inequality.
Read more

Keywords: economic inequality, economic history, italian economic history, marche region, pre-industrial age

Formats

PDF

Pages: 37-63

Published by: Firenze University Press

Publication year: 2020

DOI: 10.36253/978-88-5518-053-5.08

Download PDF

© 2020 Author(s)
Content licence CC BY 4.0
Metadata licence CC0 1.0

XML

Publication year: 2020

DOI: 10.36253/978-88-5518-053-5.08

Download XML

© 2020 Author(s)
Content licence CC BY 4.0
Metadata licence CC0 1.0

References

  1. Alfani G. (2010), Wealth Inequalities and Population Dynamics in Early Modern Northern Italy, «Journal of Interdisciplinary History», 40, 4: 513-549.
  2. Alfani G. (2015), Economic Inequality in Northwestern Italy: A Long-Term View (Fourteenth to Eighteenth Centuries), «The Journal of Economic History», 70, 4: 1058-1096.
  3. Alfani G. and Ammannati F. (2017), Long-Term Trends in Economic Inequality: The Case of the Florentine State, c. 1300-1800, «The Economic History Review», 70, 4: 1072-1102.
  4. Alfani G. and Barbot, M. (eds.) (2009), Ricchezza, valore, proprietà in età preindustriale. 1400-1850, Marsilio, Venezia.
  5. Alfani G. and Di Tullio M. (2019), The Lion’s Share: Inequality and the Rise of the Fiscal State in Preindustrial Europe, Cambridge University Press, Cambridge.
  6. Alfani G. e Frigeni R. (2016), Inequality (un)perceived: the emergence of a discourse on economic inequality from the Middle Ages to the Age of Revolutions, «The Journal of European Economic History», 1: 21-66.
  7. Ammannati F. (2015), La Peste Nera e la distribuzione della proprietà nella Lucchesia del Tardo Medioevo (Sec. XIV-XV), «Popolazione e Storia», 2: 21-45.
  8. Ammannati F., De Franco D. and Di Tullio M. (2015), Misurare la diseguaglianza economica nell’età preindustriale: un confronto fra realtà dell’Italia centro-settentrionale, «Rivista di Storia Economica», XXXI, 3: 309-339.
  9. Ammannati F., De Franco D. and ì Di Tullio M. (2018), Estimi, fiscalità e disuguaglianza economica in età preindustriale: alcune comparazioni tra comunità degli antichi Stati Pontifici, in Gregorini G. (ed.), Le disuguaglianze economiche nella storia, Vita e Pensiero, Milano: 41-60.
  10. Angelini M. (1901), Di un antico catasto offidano, Stab. Tipolitografico Cesari, Ascoli Piceno.
  11. Anselmi S. (1978), Mezzadri e terre nelle Marche: studi e ricerche di storia dell’agricoltura fra Quattrocento e Novecento, Patron, Bologna.
  12. Anselmi S. (1996), Un catasto appassato e stimato per intrinseca feracità: Senigallia 1489-1490, in Grohmann A. (ed.), Le fonti censuarie e catastali tra tarda romanità e Basso Medioevo. Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, San Marino, Centro di Studi Storici Sammarinesi, San Marino: 247-258.
  13. Anselmi S. (2000), Chi ha letame non avrà mai fame. Studi di storia dell’agricoltura, 1975-1999, I-II, Quaderni monografici di «Proposte e Ricerche», 26.
  14. Anselmi S. (2001), La selva, il pascolo, l’allevamento nelle marche dei secoli XIV e XV, in Id., Agricoltura e mondo contadino, Il Mulino, Bologna: 129-155.
  15. Anselmi S. (2001), Una fonte per la storia della proprietà terriera e dell’uso agricolo dei suoli. Il brogliardo senigalliese degli anni 1747-1748, in Id, Agricoltura e mondo contadino, Il Mulino, Bologna: 289-306.
  16. Anselmi S. (ed.) (1978), Economia e società: le Marche tra XV e XX secolo, Il Mulino, Bologna.
  17. Archetti E. (1982), Coltivazione e proprietà terriera a Corinaldo tra XIV e XV secolo, «Proposte e Ricerche», 8: 42-61.
  18. Archetti E., Ricchezza fondiaria e aspetti sociali in un castello del contado di Jesi tra XIII e XIV secolo, in Paci R. (ed.), Scritti storici in memoria di Enzo Piscitelli, Antenore, Padova: 23-60.
  19. Baldetti E., Villani V., Vernelli C., Giacomini R., Mariotti Puerini A. and Giuliani P. (1985), Morro d’Alba. Uomini e territorio in un centro collinare marchigiano, Comune di Morro d’Alba, Morro d’Alba (AN).
  20. Carocci S. (1996), Governo papale e città nello Stato della Chiesa. Ricerche sul Quattrocento, in Gensini S. (ed.), Principi e città alla fine del Medioevo, Pacini, Pisa: 151-224.
  21. Carocci S. (2012), The Papal State, in Gamberini A. and Lazzarini I (eds.), The Italian Renaissance State, Cambridge University Press, Cambridge: 69-89.
  22. Chittolini G. (1979), La formazione dello Stato regionale e le istituzioni del contado. Secoli XIV e XV, Einaudi, Torino.
  23. Corinaldesi E. (1968), Azione e rettifiche del Catasto Piano nel territorio di Jesi, 1777-1786, «Quaderni storici delle Marche», 3, 8: 271-282.
  24. Corridore F. (1906), La popolazione dello Stato Romano (1655-1901), Ermanno Loescher, Roma: 75 e ss.
  25. Crivellucci A. (1893), L’antico catasto di Ascoli, «Studi Storici», II: 493-521.
  26. Fasano Guarini E. (1977), Potere centrale e comunità soggette nel Granducato di Cosimo I, «Rivista Storica Italiana», LXXXIX: pp. 490-538.
  27. Fasano Guarini E. (1983), Gli stati dell’Italia centro-settentrionale tra quattro e cinquecento: continuità e trasformazioni, in «Società e Storia», 21: 617-639.
  28. Fasano Guarini E. (1995), Center and Periphery, «The Journal of Modern History», 67 (suppl): 74-96.
  29. Fiumi E. (1957), L’imposta diretta nei comuni medioevali della Toscana, in Studi in onore di Armando Sapori, I-II, Istituto Editoriale Cisalpino, Milano, I: 327-353, 335.
  30. Gardi A. (1986), La fiscalità pontificia tra Medioevo ed Età Moderna, «Società e storia», 31: 509-557.
  31. Girelli A.M. (1971), I catasti di Fano dal XIII al XVIII secolo, «Annali della Facoltà di Economia e Commercio in Verona. Corso di lingue e letterature straniere», II, 2: 243-331.
  32. Girelli A.M. (1992), La finanza comunale nello Stato Pontificio del Seicento. Il caso di Assisi, CEDAM, Padova.
  33. Gregorini E. (1984), Variazioni catastali a Corinaldo tra 1452 e 1580, «Proposte e Ricerche», 13: 44-52.
  34. Grohmann A. (1986), L’imposizione diretta nei comuni dell’Italia centrale nel XIII secolo. La Libra di Perugia del 1285, École Française de Rome - Deputazione di storia patria per l’Umbria, Roma: 4.
  35. Insabato E. (1979), I catasti di San Marcello: 1471 e 1568, in Anselmi S. (ed.), Nelle Marche centrali: territorio, economia, societa tra medioevo e Novecento: l’area esino-misena, Cassa di Risparmio di Jesi, Jesi: 649-685.
  36. Jansen P. (2001), Démographie et société dans les Marches à la fin du Moyen Age. Macerata aux XIVe et XVe siècles, École Française de Rome, Roma.
  37. Metelli G. (1988), Agricoltura montana e proprietà terriera fra Umbria e Marche, secoli XVI-XVIII, in Antonietti, A. (ed.), La montagna appenninica in età moderna. Risorse economiche e scambi commerciali, Atti del convegno di Sestino, 12-13 novembre 1988, Quaderni monografici di «Proposte e Ricerche», 4: 103-115.
  38. Molinelli R. (1976), Ceti e potere nella Marca Pontificia. Formazione e organizzazione della piccola nobiltà fra ’500 e ’700, Il Mulino, Bologna: 22.
  39. Molinelli R. (1979), Istituzioni, ceti e potere a Jesi dal Medioevo al Novecento, in Anselmi S. (ed.), Nelle Marche centrali: territorio, economia, societa tra medioevo e Novecento: l’area esino-misena, Cassa di Risparmio di Jesi, Jesi: 565-600.
  40. Molinelli R. (1984), Città e contado nella Marca pontificia in età moderna, Argalìa, Urbino.
  41. Moroni G. (1840-1878), Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da S. Pietro sino ai nostri giorni, I-CIII, Tip. Emiliano, Venezia, XXXVI, p. 276.
  42. Moroni M. (1981), Proprietà della terra e classi sociali a Recanati nel primo Cinquecento, «Proposte e Ricerche», 6: 117-138.
  43. Moschetti G. (1978), Il Catasto di Macerata dell’anno 1560 e la bolla “Ubique Terrarum” di Paolo IV del 18 Maggio 1557, Jovene, Napoli.
  44. OECD (2013), Guidelines for Micro Statistics on Household Wealth, OECD Publishing, Parigi.
  45. Paci R. (1982), La proprietà comunale a Jesi nel Quattrocento, in Paci R. (ed.), Scritti storici in memoria di Enzo Piscitelli, Antenore, Padova: 107-156.
  46. Paci R. (1987), Proprietà terriera e società a Jesi nella seconda metà del quattrocento, in Paci G. (ed.), Miscellanea di Studi Marchigiani in onore di Febo Allevi, Bagaloni, Agugliano (AN): 453-485.
  47. Paci R. (2003), Dalla vigna all’arboreto: Corinaldo, secoli XIV-XVII, «Proposte e Ricerche», 51: pp. 7–23.
  48. Palombarini A. (1995), Il catasto di Ancona del 1531: problemi e messe a punto di una ricerca in corso, «Archivi per La Storia», 8: 141-162.
  49. Palombarini A. (1996), I “beni stabili” degli anconetani da un estimo del primo Cinquecento, in Grohmann A. (ed.), Le fonti censuarie e catastali tra tarda romanità e Basso Medioevo. Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, San Marino, Centro di Studi Storici Sammarinesi, San Marino: 268-281.
  50. Palombarini A. (2011), Storie di Marca. Economia, società, territorio nelle Marche di età moderna, Edizioni Università di Macerata, Macerata.
  51. Palombarini,A. (1982), Proprietà e colture a Tolentino tra 1570 e 1603, Paci R. (ed.), Scritti storici in memoria di Enzo Piscitelli, Antenore, Padova: 157-200, 162.
  52. Pandakovic’ D., Cruciani B. and Giorgetti G. (eds.) (1994), Paesaggio agrario delle Marche. Identità e prospettive, Quaderni monografici di «Proposte e Ricerche», 16.
  53. Partner P. (1972), The lands of St. Peter; the Papal State in the Middle Ages and the early Renaissance, University of California Press, Berkeley.
  54. Pirani F. (1996), Rilevazione fiscale e possesso immobiliare a Osimo tra XIII e XIV secolo, in Grohmann A. (ed.), Le fonti censuarie e catastali tra tarda romanità e Basso Medioevo. Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, San Marino, Centro di Studi Storici Sammarinesi, San Marino: 98-144.
  55. Santini C. (1967), Saggio di memorie della citta di Tolentino, (ristampa anastatica dell’edizione Macerata 1789), Forni, Bologna: 154 e ss.
  56. Saracco Previdi E. (1976), Per una ricerca sulla situazione economica e sociale in un catasto dell’anno 1268, «Studi Maceratesi», 10: 173-191.
  57. Saracco Previdi E. (1986), Convivere nella Marchia durante il medioevo, indagini e spunti di ricerca, Deputazione di Storia Patria per le Marche, Ancona.
  58. Staffolani G. (1972), La proprietà terriera a Recanati tra i catasti di Pio VI e di Gregorio XVI, «Quaderni Storici», 7: 1027-1052.
  59. Tabacchi S. (2007), Il Buon Governo. Le finanze locali nello Stato della Chiesa (Secoli XVI-XVIII), Viella, Roma.
  60. Theseider-Duprè E. (1968), La proprietà fondiaria a Jesi nel Settecento attraverso l’imposizione delle collette, «Quaderni storici delle Marche», 3, 8: 242-270.
  61. Troscé M. (1972), Governanti e possidenti nel XVI e XVII secolo a Macerata, «Quaderni Storici», 21: 827-849.
  62. Troscé M. (1977), Proprietà e produzione agricola nel territorio di Macerata tra il secolo XVI e il secolo XVIII, «Atti e memorie della Deputazione di Storia Patria per le Marche», VIII-X: 41-74.
  63. Vernelli C. (2007), I catasti rustici di Corinaldo tra 1780 e 1855, «Proposte e Ricerche», 30: 339-354, 339.
  64. Vernelli C. (2007), I catasti rustici di Corinaldo tra 1780 e 1855, «Proposte e Ricerche», 59: 339-354.
  65. Volpi R. (1983), Le regioni introvabili, Il Mulino, Bologna.
  66. Waley D. (1961), The Papal State in the Thirteenth Century, MacMillan, Londra.
  67. Zangheri R. (1980), Il catasto come fonte per la storia della proprietà terriera, Id., Catasti e storia della proprietà terriera, Einaudi, Torino: 23 e ss.
  68. Zenobi B.G. (1976), Ceti e potere nella Marca Pontificia. Formazione e organizzazione della piccola nobiltà fra ’500 e ’700, Il Mulino, Bologna: 10-11.
  69. Zenobi B.G. (1979), Distrettuazione e forme del potere nei secoli XIV-XVIII, in Anselmi S. (ed.), Nelle Marche centrali: territorio, economia, societa tra medioevo e Novecento: l’area esino-misena, Cassa di Risparmio di Jesi, Jesi.
  70. Zenobi B.G. (1981), Il castello di Ripa Cerreto nel Contado di Fermo fra Cinquecento e Settecento: popolazione, proprietà terriera, classi sociali, «Proposte e Ricerche», 6: 139-164.
  71. Zenobi B.G. (1982), Catasti marchigiani: fonti e metodi. Il Seminario di San Leo (11 Giugno 1981), «Proposte e Ricerche», 8: 5-134.
  72. Zenobi B.G. (1982), I caratteri della distrettuazione di antico regime nella Marca Pontificia, in Paci R. (ed.), Scritti storici in memoria di Enzo Piscitelli, Antenore, Padova: 62-106, 90.
  73. Zenobi B.G. (1994), Le “ben regolate città”. Modelli politici nel governo delle periferie pontificie in età moderna, Bulzoni Editore, Roma.
  74. Zenobi G.B. (1979), Dai governi larghi all’assetto patriziale. Istituzioni e organizzazioni del potere nelle città minori della Marca nei secoli XVI-XVIII, Argalìa, Urbino: 16.

Export citation

Selected format

Usage statistics policy

  • 13Chapter Downloads

Cita come:
Ammannati, F.; 2020; La disuguaglianza economica in area marchigiana: uno studio di lungo periodo (1400-1800). Firenze, Firenze University Press.


Distributori


Indici e aggregatori bibliometrici