Book chapter

Ludovica Torelli e lo Specchio interiore di fra’ Battista da Crema

Giovanna Murano
ORCID: 0000-0002-2715-147X


ABOUT THIS CHAPTER

The Specchio interiore (Interior Mirror) is a work by the dominican Fra' Battista da Crema partly dedicated to the theme of mystical union. Written close to the foundation, in 1522, of the Hospital of the Incurables in Venice, it remained unpublished for almost two decades and it was first published in 1540 thanks to Ludovica Torelli, countess of Guastalla (1499-1569), alias Paola Maria. Widow, for the second time at age twenty-eight, Ludovica Torelli enjoyed an unusually powerful position for a women. Forced to sell her small state to Ferrante Gonzaga, she spent the second part of her life founding religious institutions and hospitals in Milan and other cities in northern Italy.
Read more

Keywords: Battista da Crema, Lodovica Torelli, gender history, eresy

Formats

PDF

Pages: 315-337

Published by: Firenze University Press

Publication year: 2020

DOI: 10.36253/978-88-5518-228-7.23

Download PDF

© 2020 Author(s)
Content licence CC BY 4.0
Metadata licence CC0 1.0

XML

Publication year: 2020

DOI: 10.36253/978-88-5518-228-7.23

Download XML

© 2020 Author(s)
Content licence CC BY 4.0
Metadata licence CC0 1.0

References

  1. Affò I., Istoria della città e ducato di Guastalla, II, Salvatore Costa e compagno, Guastalla 1786.
  2. Aikema B., Meijers D., Nel regno dei poveri. Arte e storia dei grandi ospedali veneziani in età moderna 1474-1797, Arsenale, Venezia 1989.
  3. Andreu F., San Gaetano e l’ospedale degli Incurabili di Venezia, «Regnum Dei», VII, 1946, pp. 115-123.
  4. Baernstein P.R., A Convent Tale. A Century of sisterhood in Spanish Milan, Routledge, New York-London 2002.
  5. Battista da Crema, Via de aperta verità, Per Gregorio de Gregoriis ad instantia de Lorenzo Lori, Venezia 1523.iii.18.
  6. [Battista da Crema], Specchio interiore. Opera divina, per la cui lettione ciascuno devoto potrà ascendere al colmo della perfettione, [Francesco Minizio] Calvo, Milano 1540.
  7. Boffito G., Biblioteca barnabitica, IV, Olschki, Firenze 1937.
  8. Bogliolo L., Battista da Crema. Nuovi studi sopra la sua vita, i suoi scritti, la sua dottrina,  SEI, Torino 1952.
  9. Bonora E., I conflitti della Controriforma. Santità e obbedienza nell’esperienza religiosa dei primi barbabiti, Le Lettere, Firenze 1998.
  10. Bonora E., Negri, Virginia, in Dizionario Biografico degli Italiani, 78, 2013, <http://www.treccani.it/enciclopedia/virginia-negri_(Dizionario-Biografico)/> (09/2020).
  11. Borromeo A., Il domenicano Melchiorre inquisitore e vescovo ‘suffraganeo’ di Milano (1486?-1561), «Studia Borromaica», IX, 1995, pp. 49-64.
  12. Cagni G.M., Negri o Besozzi? Come nacque la «vexata quaestio» della paternità delle «Lettere spirituali» dell’angelica Paola Antonia Negri, «Barnabiti studi», VI, 1989, pp. 177-217.
  13. Cagni G.M., Torelli Louise, puis Paule Marie, in Dictionnaire de Spiritualité, XV, Paris 1992, coll. 1044-1048.
  14. Cagni G.M., Carlo Bascapè e le costituzioni dei Barnabiti e delle Angeliche, «Barnabiti studi», X, 1993, pp. 137-245.
  15. Cagni G.M., Le Angeliche di San Paolo e le «Governatrici» del Collegio della Guastalla, in C. Paolocci (a cura di), Congregazioni laicali femminili e promozione della donna in Italia nei secoli XVI e XVII, Atti della giornata di studio in occasione del quarto centenario delle Medee (Genova, 3 giugno 1994), Associazione Amici della Biblioteca Franzoniana, Genova 1995 (= Quaderni franzoniani. Semestrale di bibliografia e cultura ligure, anno 8/2, 1995), pp. 71-83.
  16. Cagni G.M., Valeria Alieri e il monastero di S. Marta delle Angeliche in Cremona, «Barnabiti studi», XVI, 1997, pp. 7-117.
  17. Cagni G.M., Chierici Regolari di S. Paolo, Angeliche, Collegio della Guastalla, in G. Rocca, La sostanza dell’effimero. Gli abiti degli Ordini religiosi in Occidente, Catalogo della mostra, Edizioni Paoline, Roma 2000, pp. 454-456, 473-475, 505-506.
  18. Caponetto S., Due relazioni inedite dell’ambasciatore Montino del Monte al duca d’Urbino sugli avvenimenti romani dopo la morte di Paolo IV, «Studia Oliveriana», I, 1953, pp. 3-19.
  19. Cavazza S., Libri in volgare e propaganda eterodossa: Venezia 1543-1547, in Libri, idee e sentimenti religiosi nel Cinquecento italiano, 3-5 aprile 1986, Panini, Modena 1987, pp. 9-28.
  20. Colosio I., in Dictionnaire de Spiritualité, II, Beauchesne, Paris 1953.
  21. Cronica milanese di Gianmarco Burigozzo merzaro dal 1500 al 1544,  «Archivio storico italiano», III, 1842, pp. 419-552.
  22. Erba A.M., Negri (Paule-Antoniette), in Dictionnaire de spiritualité, XI, Paris 1981, coll. 87-89.
  23. Erba A.M., Gentili A., Angelica Paola Antonia Negri. Lettere spirituali (1538-1551), EDIVI, Roma 1985.
  24. Faoro A., Uno spazio e un luogo per il riscatto delle donne. Il monastero delle convertite di Ferrara dalle origini all’instaurazione della clausura (1537-1599), «Analecta pomposiana», XXXI-XXXII, 2006-2007, pp. 171-312.
  25. Firpo M., Paola Antonia Negri. Da «divina madre maestra» a «spirito diabolico»,  «Barnabiti studi», VII, 1991, pp. 7-66.
  26. Fragnito G., Evangelismo e intransigenti. Difficili equilibri del pontificato farnesiano, «Rivista di Storia e Letteratura religiosa», XXV, 1989, pp. 20-47.
  27. Frajese V., Nascita dell’Indice. La censura ecclesiastica dal Rinascimento alla Controriforma, Morcelliana, Brescia 2006.
  28. Frigerio D., Ferrari e Morigia: i primi compagni del Santo Fondatore, «Barnabiti studi», XIV, 1997, pp. 311-374.
  29. Gagliardi I., Morigia, Paolo, in Dizionario Biografico degli Italiani, LXXVI, 2012, <http://www.treccani.it/enciclopedia/paolo-morigia_(Dizionario-Biografico)/> (09/2020).
  30. Guerrini P., I conti di Martinengo e il feudo di Urago d’Oglio, «Brixia Sacra», XV, 1924, pp. 65-96.
  31. Le Costituzioni di S. Antonio M. Zaccaria, edizione critica a cura del p. Giuseppe M. Cagni, «Barnabiti studi», XXI, 2004.
  32. Lettere di molte valorose donne, nelle quali chiaramente appare non esser né di eloquentia né di dottrina alli huomini inferiori, Gabriel Giolito, Venezia 1548.
  33. Mantese G., Memorie storiche della chiesa vicentina, Neri Pozza, Vicenza 1964.
  34. Morigia P., Conversione, vita essemplare, e beato fine dell’ill. Lodovica Torella, contessa di Guastalla, fondatrice del Monasterio delle monache di San Paolo, e del Collegio, detto della Guastalla di Milano, & altri luoghi, Per Comino Ventura, Bergamo 15
  35. Murano G., Maria d’Aragona, marchesa del Vasto (1503/4-1568), in Autographa II.1. Donne, sante e madonne (da Matilde di Canossa ad Artemisia Gentileschi), la Mandragora, Imola 2018, pp. 156-161.
  36. Nordio A., Presenze femminili nella nascita degli Incurabili a Venezia, «Regnum Dei», CXX, 1994, pp. 11-39.
  37. Nordio A., L’ospedale degli Incurabili nell’assistenza veneziana del ’500, «Studi veneziani», XXXII, 1996, pp. 165-184.
  38. Pagano S.M., Colligere fragmenta, ne pereant. Spigolature sulla «missione» veneziana di Ludovica Torelli nel 1544-45, «Barnabiti studi», XI, 1994, pp. 187-201.
  39. Pagano S.M., I processi di beatificazione e canonizzazione di s. Antonio Maria Zaccaria (1802-1897). Appunti per una ricerca, «Barnabiti studi», XIV, 1997, pp. 7-148.
  40. Pagano S.M., La condanna delle opere di fra’ Battista da Crema. Tre inedite Censure del Sant’Offizio e della Congregazione dell’Indice, «Barnabiti Studi», XIV, 1997, pp. 221-310.
  41. Paschini P., S. Gaetano Thiene, Gian Pietro Carafa e le origini dei Chierici Regolari Teatini, Scuola tipografica Pio X, Roma 1926.
  42. Paschini P., Le Compagnie del Divino Amore e la beneficenza pubblica nei primi decenni del Cinquecento, in Id., Tre ricerche sulla storia della Chiesa nel Cinquecento, Edizioni liturgiche, Roma 1945, pp. 3-88.
  43. Pezzella S., Carioni, Battista, XX, 1977, <http://www.treccani.it/enciclopedia/battista-carioni_(Dizionario-Biografico)/> (09/2020).
  44. Premoli O., Fra’ Battista da Crema secondo documenti inediti. Contributo alla storia religiosa del secolo XVI, Desclée, Roma 1910.
  45. Premoli O., S. Gaetano da Thiene e fra’ Battista da Crema,  «Rivista di scienze storiche», VII, 1910, pp. 33-66.
  46. Premoli O., Storia dei Barnabiti nel Cinquecento, Desclée, Roma 1913.
  47. Rosignoli C.G., S.I., Vita e virtù della contessa Lodovica Torelli nominata poi Paola Maria, fondatrice dell’insigne monistero di S. Paolo e del Regio Collegio di Santa Maria Vergine detto della Guastala, Giuseppe Marelli, al segno della Fortuna, Milano 1
  48. Sandal E., L’arte della stampa a Milano nell’età di Carlo V. Notizie storiche e annali tipografici (1526-1556), Koerner, Baden-Baden 1988.
  49. Storia di Brescia, promossa e diretta da G. Treccani degli Alfieri, 2: La dominazione veneta (1426-1575), Morcelliana, Brescia 1963.
  50. Toffolo A., Percorsi spirituali ed educativi nella Milano del XVI secolo: Ludovica Torelli tra chiostro e collegio, «Rivista di Storia della Chiesa in Italia», 2012, p. 431-465.
  51. Toffolo A., «Servire a Dio in l’habito mio seculare»: Ludovica Torelli e l’esperienza religiosa dei primi barnabiti, «Barnabiti studi», XXX, 2013, pp. 21-77.
  52. Tramontin S., Lo spirito, le attività, gli sviluppi dell’Oratorio del Divino Amore nella Venezia del Cinquecento, «Studi veneziani», XIV, 1972, pp. 111-137.
  53. Ungarelli L.M., Bibliotheca Scriptorum e Congregazione Clerr. regg. S. Pauli, I, ex officina Josephi Salviucci, Roma 1836.
  54. Zaccaria A.M., Lettere, sermoni, costituzioni, Ordine dei Barnabiti, Roma 1962.
  55. Zagni A., La contessa di Guastalla, Edizioni del Corno d’Oro, Reggiolo 1987.

Export citation

Selected format

Cita come:
Murano, G.; 2020; Ludovica Torelli e lo Specchio interiore di fra’ Battista da Crema. Firenze, Firenze University Press.


Distributori


Indici e aggregatori bibliometrici