Il potenziale strategico

Export citation

Selected format

Download Extras

Cita come:
Ciappei, C.; Belardi, M.; 2008; Il potenziale strategico. Firenze, Firenze University Press.


Distributori


Indici e aggregatori bibliometrici

Il potenziale strategico

Da una proposta teorica ad un metodo applicativo

Cristiano Ciappei
University of Florence, Italy - ORCID: 0000-0002-4153-1110

Matteo Belardi

+ More about the authors

FUP Scientific Cloud for Books

© 2008 Author(s)
Published by Firenze University Press

Content licence CC BY-NC-ND 3.0 IT
Metadata licence CC0 1.0

Tackling the arduous task of entrepreneurial governance signifies, first and foremost, governing one's own innerness. The approaches to governance comprise theories in which greater emphasis is given to the resources the agent has at disposal and his reference context, and others that focus attention on the essence of the individual in his relations with the world. The idea proposed here is that to attain a certain existential success in the governance of action, we have to start from the innermost part of the personality, the most embedded motivations and reference values. In order to change the context that surrounds us we have to start from ourselves. The enterprise too evolves by exploiting its own redundancy, conceived as a legacy of knowledge and trust that is in excess of the amount necessary to maintain the organisation in equilibrium in the absence of processes of development. This surplus of resources can be seen as the potential of the enterprise, since it can mobilise the capacities of the organisation. The approach exploited here has its essence in the m-customer model, which attempts to recreate the evolution of the methodology and thinking of a corporate entity, understood as a complex but unified organisation of individuals. The attempt is to grasp the latent demands of the "customer", generating a cue about the direction the research of the enterprise should take to intuit the most hidden wishes, so as to satisfy the desires of the customer and indirectly also one's own.

Governare un'azione ardua, un'impresa, vuol dire prima di tutto governare la propria interiorità. Negli approcci al governo vi sono teorie che danno più importanza a ciò che l'agente ha a disposizione e al suo contesto di riferimento e altre che centrano l'attenzione su cosa il soggetto sia nel momento in cui viene a relazionarsi col mondo. L'idea proposta è che per avere un certo successo esistenziale nel governare l'agire è necessario partire dalla parte più intima della propria personalità, dalle motivazioni più profonde e dai valori di riferimento. Per cambiare il contesto che ci circonda è necessario cominciare da se stessi. Anche l'impresa si sviluppa utilizzando una propria ridondanza, intesa come patrimonio di conoscenza e di fiducia che eccede la quantità necessaria per mantenere l'organizzazione in equilibrio in assenza cioè di processi di sviluppo. Tale eccesso di risorse può essere considerato la potenza dell'impresa, in quanto è in grado di mobilitare le capacità dell'organizzazione. L'approccio sfruttato in questo contesto trova essenza nel modello m-customer, il quale tenta di ricreare uno sviluppo di metodologia e di pensiero di un'azienda, intesa come organo complesso, ma unitario di persone. Il tentativo è quello di afferrare i bisogni latenti del "cliente"; un suggerimento alla ricerca a cui l'impresa dovrebbe tendere, per poter carpire le più nascoste volontà, per poter soddisfare così il desiderio del cliente e indirettamente anche il proprio.

Read more

Keywords: Economia, Marketing, Imprese UF Aziende, , Strategia d'impresa

Formats

Print

Publication year: 2008

Price: 19,50 €

Pages: 236

ISBN: 978-88-8453-715-7

Add to chart

5% Discount (or more using a coupon)

PDF

Publication year: 2008

Price: 13,65 €

Pages: 236

e-ISBN: 978-88-8453-716-4

DOI: 10.36253/978-88-8453-716-4

Add to chart

Buy the ebook (PDF) on Torrossa bookstore

XML

Publication year: 2008

DOI: 10.36253/978-88-8453-716-4

Download XML

© 2008 Author(s)
Content licence CC BY-NC-ND 3.0 IT
Metadata licence CC0 1.0