In viaggio per il Congresso di Vienna

Export citation

Selected format

Usage statistics policy

  • 292Full-text Downloads

Cita come:
Edited by: Innocenti, B.; Lombardi, M.; Tourres, J.; 2020; In viaggio per il Congresso di Vienna. Firenze, Firenze University Press.


Distributori


Indici e aggregatori bibliometrici

In viaggio per il Congresso di Vienna

Lettere di Daniello Berlinghieri a Anna Martini, con un percorso tra le fonti archivistiche in appendice

Edited by:

Barbara Innocenti
University of Florence, Italy - ORCID: 0000-0002-9459-8511

Marco Lombardi
University of Florence, Italy - ORCID: 0000-0001-9128-0594

Josiane Tourres
University of Florence, Italy

+ More about the authors

FUP Scientific Cloud for Books

© 2020 Author(s)
Published by Firenze University Press

Content licence CC BY-NC-ND 4.0
Metadata licence CC0 1.0

The volume focuses on the transcription of the unpublished letters of Daniello Berlinghieri to Anna Martini during Berlinghieri’s mission to the Congress of Vienna for the Order of Malta. The critical apparatus aims to reconstruct the stages of the journey on a documentary basis, and contextualize characters and events evoked from a biographical, literary and historical-cultural standpoint, including them into the Microhistory and Macrohistory of which they were the protagonists. The epistolary is translated here in French.

Il volume ruota intorno alla trascrizione delle lettere inedite indirizzate da Daniello Berlinghieri ad Anna Martini durante la missione di Berlinghieri al Congresso di Vienna per l’Ordine di Malta. L’apparato critico mira a ricostruire, su base documentaria, le tappe del viaggio e a contestualizzare, da un punto di vista biografico, letterario e storico-culturale, personaggi ed eventi evocati reinserendoli nella Piccola e Grande Storia di cui furono protagonisti. L’epistolario è qui tradotto in francese. Le volume tourne autour de la transcription des lettres inédites adressées par Daniello Berlinghieri à Anna Martini lors de la mission de Berlinghieri au Congrès de Vienne pour l’Ordre de Malte. L’appareil critique vise à reconstruire, sur une base documentaire, les étapes du voyage et à contextualiser, d’un point de vue biographique, littéraire, historique et culturel, les personnages et les événements évoqués en les réinsérant dans la Petite et la Grande Histoire dont ils ont été les protagonistes. Le recueil de lettres est ici traduit en français.

Read more

Keywords: Daniello Berlinghieri, Anna Martini, journey, epistolary, archival sources, the Vienna Congress

Formats

PDF

Publication year: 2020

Pages: 584

ISSN online: 2420-8361

e-ISBN: 978-88-5518-215-7

DOI: 10.36253/978-88-5518-215-7

Download PDF

© 2020 Author(s)
Content licence CC BY-NC-ND 4.0
Metadata licence CC0 1.0

XML

Publication year: 2020

ISSN online: 2420-8361

e-ISBN: 978-88-5518-216-4

DOI: 10.36253/978-88-5518-215-7

Download XML

© 2020 Author(s)
Content licence CC BY-NC-ND 4.0
Metadata licence CC0 1.0

  1. Accademia dei Fisiocritici Siena/AFS (Carteggio Alberto Rinieri de’ Rocchi; Carteggio Antonio Rinieri de’ Rocchi; Carteggio Daniello Berlinghieri).
  2. Accademia dei Rozzi Siena/ARS (Catalogo dei signori Accademici Rozzi Letterari formato in seguito alla nuova costituzione stabilita nel di XXIII settembre MDCCLXXXIX).
  3. Alfieri V. (1788), Tragedie di Vittorio Alfieri da Asti, seconda edizione, riveduta dall’autore e accresciuta, Didot maggiore, Parigi.
  4. Alfieri V. (1864), Lettere inedite di Vittorio Alfieri alla madre, a Mario Bianchi e a Teresa Mocenni con appendice di diverse altre lettere e di documenti illustrativi, a cura di J. Bernardi, C. Milanesi, Felice Le Monnier, Firenze.
  5. Alfieri V. (1903), Opere di Vittorio Alfieri ristampate nel primo centenario della sua morte, vol. I, Vita di Vittorio Alfieri con giornali, annali, testamenti scritta da esso, Paravia, Torino.
  6. Alfieri V. (2006), Saul, a cura di B. Maier, Garzanti, Torino.
  7. Amaduzzi G.C. (2000), Il carteggio tra Amaduzzi e Corilla Olimpica, 1775-1792, a cura di L. Morelli, Olschki, Firenze.
  8. Andrés J. (1795), Lettera dell’abate Andres sulla letteratura di Vienna, tradotta dallo spagnuolo nell’italiano e corredata di varie interessanti aggiunte dal Dott. Luigi Brera, Patzowsky, Vienna.
  9. (1842), Annali di giurisprudenza, 1842, anno quarto. Raccolta di decisioni della corte suprema di cassazione, della corte regia e dei tribunali di prima istanza per opera di una società di Giureconsulti toscani, Tipografia del Giglio, Firenze.
  10. Anon. (1737), Vita di S. Gio: Francesco Regis della Compagnia di Gesù, descritta da un religioso della medesima compagnia, coll’aggiunta degli atti della sua canonizzazione cavati dalla segreteria della sacra congregazione de’ riti, Antonio de’ Rossi, Roma.
  11. Anon. (1790), L’Amleto, dramma per musica da rappresentarsi nel regio teatro di via della Pergola il carnevale del MDCCXC sotto la protezione dell’A.R. di Pietro Leopoldo arciduca d’Austria principe reale d’Ungheria e di Boemia, Granduca di Toscana ecc. ecc. ecc., Albizziniana da S.M. in Campo, Firenze.
  12. Apponyi A.R. (1913), Vingt-cinq ans à Paris, (1826-1850). Journal du comte Rodolph Apponyi, attaché de l’ambassade d’Autriche-Hongrie à Paris, Plon-Nourrit, Paris.
  13. Archivio di Stato di Siena/ASSi (Fondo Alberto Rinieri de’ Rocchi, mss. L.IX.34, K.X.61-62; archivio Rinieri de’ Rocchi: 7, 8, 12, 15, 16, 17).
  14. Arrighetti G. (1995), Introduzione, in Platone, Alcibiade Primo. Alcibiade Secondo, introduzione di G. Arrighetti, traduzione e note di D. Puliga, con testo greco a fronte, BUR, Milano: 5-24.
  15. Arrighi B. (1854), Storia di Castiglione delle Stiviere sotto il dominio dei Gonzaga, fratelli Negretti, Mantova .
  16. Artesi G. (1858), Le Gallerie di Vienna illustrate da finissime incisioni in acciaio, con cenni storici e biografici. Prima versione dal tedesco di Giovanni Artesi, vol. I, Salvatore di Marzo editore, Palermo.
  17. (1796), Atti della real società economica di Firenze ossia de’ Georgofili, vol. III, Antonio Giuseppe Pagani e compagni stampatori della detta R. Società, Firenze.
  18. Baedeker K. (1878), L’Allemagne, l’Autriche et quelques parties des pays limitrophes, manuel du voyageur avec 27 cartes et 52 plans de villes, sixième édition entièrement refondue, Karl Baedeker éditeur, Leipzig.
  19. Balbi A. (1840), Compendio di geografia compilato su di un nuovo disegno conforme agli ultimi trattati di pace e alle più recenti scoperte, contenente un preliminare esame ragionato dello stato attuale delle cognizioni geografiche e della difficoltà che presenta la descrizione della terra; un sunto della geografia astronomica, fisica e politica colle più importanti definizioni; osservazioni critiche sull’attual popolazione del globo; la classificazione de’ suoi abitanti a norma delle lingue, religioni e civiltà; i principali fatti della geografia fisica e politica per ogni parte del mondo; la descrizione de’ varii Stati e delle principali città; le divisioni politiche del 1789 paragonate alle presenti; l’indicazione delle religioni, delle lingue, delle forze e de’ compensi di ogni Stato, e dei principali oggetti della rispettiva industria e commercio; le divisioni attuali amministrative; e, per le più cospicue città, un cenno dei più importanti istituti scientifici e letterarii, dei più notabili edifizi e monumenti, delle antichità, del numero degli abitanti, ecc.; in fine un’esatta tavola comparativa delle monete e dei pesi e misure antiche e moderne dei principal paesi e delle primarie città del globo, seconda edizione italiana sulla terza originale francese, t. I, Giuseppe Pomba e comp., Torino.
  20. Banchi L., a cura di (1877), Statuti senesi scritti in volgare ne’ secoli XIII e XIV e pubblicati secondo i testi del R. Archivio di Stato in Siena, vol III, Statuto dello Spedale di Siena, Gaetano Romagnoli, Bologna.
  21. Barduzzi D. (1912), Brevi notizie sulla R. Università degli studi di Siena, Lazzeri, Siena.
  22. Barsanti G., Becagli V., Pasta R., a cura di (1996), La politica della scienza: Toscana e Stati italiani nel tardo Settecento, atti del convegno di Firenze 27-29 gennaio 1994, Olschki, Firenze.
  23. Barzanti R. (2007), Le battaglie del console. Henry Beyle e Giulia Rinieri de’ Rocchi a Vignano, in Barzanti R., Brilli A., Soggiorni senesi tra mito e memoria, Banca Monte dei Paschi di Siena, Siena: 109-125.
  24. Barzanti R. (2012), Donne e Madonne nei resoconti dei viaggiatori, in Savelli A., Vigni L. (a cura di), Una città al femminile. Protagonismo e impegno di donne senesi dal Medioevo ad oggi, Nuova Immagine, Siena: 133-148.
  25. Barzanti R., Catoni G., De Gregorio M., a cura di (1996), Storia di Siena, vol. II, Dal Granducato all’Unità, Alsaba, Siena.
  26. Barzellotti G. (1838), Necrologia del commendatore Fra Daniele Berlinghieri, già Ministro residente della R. Corte di Toscana a Parigi, «Nuovo Giornale dei Letterati», XXXVI: 224.
  27. Beauchamp A. de (1817), Histoire des campagnes de 1814 et de 1815 ou Histoire politique et militaire des deux invasions de la France, de l’entreprise de Buonaparte au mois de mars, de la chute totale de sa puissance, et de la double restauration du trône, jusqu’à la seconde paix de Paris, inclusivement. Seconde partie, comprenant le récit de tous les événements survenus en France en 1815, rédigée sur des matériaux authentiques ou inédits, t. I, Le Normant, Paris.
  28. Beccaria C. (1770), Ricerche intorno alla natura dello stile, Giuseppe Galeazzi, Milano.
  29. Benedetto L.F. (1934), Indiscrétions sur Giulia, Le Divan, Paris.
  30. Berlinghieri D. (1800), Elogio di Guido Savini patrizio sanese, primo provveditore dell’Università di Siena, pronunziato pubblicamente nell’Accademia dei Fisio-Critici il dì 13 aprile 1798, in Atti dell’Accademia delle Scienze di Siena detta de’ Fisio-Critici, t. VIII, Pazziniani, Siena: 289-303.
  31. Berlinghieri D., a cura di (1800), Prose e poesie di Guido Savini, patrizio senese e primo provveditore della Regia Università di Siena raccolte dopo la sua morte, Comunità ed Arcivescovile, Siena.
  32. Berlinghieri D. (1824), Omaggio alle virtù degne di perpetua memoria d’Anna Rinieri nata Martini, indirizzato al suo nobile ed egregio amico Sig. Antonio Rinieri de’ Rocchi, di lei già felice oggi infelicissimo consorte, Giovanni Rossi, Siena.
  33. Berlinghieri D. (1829), Lettre du Commandeur Berlinghieri, ancien ministre plénipotentiaire de l’Ordre souverain de St. Jean de Jérusalem au Congrès de Vienne, à Monsieur De Flassan, chevalier de plusieurs Ordres, sur la partie de son Histoire de ce Congrès relative aux négociations concernant ledit Ordre, Imprimerie de Lachevardière, Paris.
  34. Berlinghieri D. (1842), Notizie degli Aldobrandeschi, Onorato Porri, Siena.
  35. Berlinghieri U.C. (2006), Congresso di Vienna e principio di legittimità. La questione del sovrano militare ordine di San Giovanni gerosolimitano detto di Malta, Vita e pensiero, Milano.
  36. Bertini F. (2003), Risorgimento e paese reale. Riforme e rivoluzione a Livorno e in Toscana (1830-1849), Le Monnier, Firenze.
  37. Bertrand G., Pieretti M., a cura di (2019), Una marchesa in viaggio per l’Italia. Diario di Margherita Boccapaduli, 1794-1795, Viella, Roma.
  38. Bertuch K. (1916), Tagebuch vom Wiener Kongress, hrsg. von H. Freiherrn von Egloffstein, Gebrüder Paetel, Berlin.
  39. Betri M.L., Brambilla E., a cura di (2004), Salotti e ruolo femminile in Italia: tra fine Seicento e primo Novecento, Marsilio, Venezia.
  40. Betussi G. (1669), Descrizione del Cataio, luogo del marchese Pio Enea degli Obizi, condottiero di gente d’armi, e collateral generale della serenissima repubblica di Venezia contenente diuersità d’istorie fatta da Giuseppe Betussi bassanese l’anno MDLXXII, con l’aggiunta del conte Francesco Berni delle fabbriche e altre delizie accresciuteui in 18 anni dal marchese Pio Enea nipote del suddetto hora viuente, ristampata in Ferrara dal Maresta con l’indice del P. abbate Antonio Libanori monaco cisterciense, Maresta, Ferrara.
  41. Beudant F.-S. (1882), Voyage minéralogique et géologique en Hongrie pendant l’année 1818, relation historique, tome premier,Verdière, Paris.
  42. Biblioteca comunale degli Intronati di Siena/BCIS (Carte Berlinghieri, mss. P.II.56-66; Daniello Berlinghieri, Scritti vari, mss. P.II.49-55; Daniello Berlinghieri Introduzione allo studio della storia universale K.V.47-51; Miscellanea Letteraria I.IX.58).
  43. Biblioteca comunale Forteguerriana Pistoia/BCFP (Archivio Martini, cass. 1 ins.1; cass. 5 ins. 31; cass. 9-18 ins. 43-81; cass. 18-19 ins. 83-89; cass. 20 ins. 90; cass. 20 ins. 95-96; cass. 22 ins. 112; cass. 23-25 ins. 116-127; cass. 28 ins. 128; cass. 35 ins. 191-193).
  44. Binotto R. (1996), Personaggi illustri della marca Trevigiana, Fondazione Cassamarca, Treviso.
  45. Bizzocchi R. (2004), Vita sociale, vita privata in un diario femminile fra Sette e Ottocento, «Genesis», III, 1: 125-167.
  46. Bizzocchi R. (2008), Cicisbei. Morale privata e identità nazionale in Italia, Laterza, Roma- Bari.
  47. Bois J.-P. (2012), La paix. Histoire politique et militaire, 1435-1878, Perrin, Paris.
  48. Bonanni F. (1742), Catalogo degli ordini religiosi della Chiesa militante. Parte terza in cui si riferiscono alcuni di essi tralasciati nella prima edizione e diversi collegii di alunni e congregazioni di fanciulle, offerto alla santità di nostro signore Clemente XI, Pont. Mass. dal p. Filippo Bonanni della Compagnia di Gesù. Le imagini del quale furono disegnata da Andrea Orazii Pittore e intagliate da Arnaldo Wamvesterouth l’Anno MDCCX, Antonio de’ Rossi, Roma.
  49. Bonazzi di Sannicandro F. (1907), Elenco dei cavalieri del S.M. Ordine di S. Giovanni di Gerusalemme ricevuti nella veneranda Lingua d’Italia dalla fondazione dell’Ordine ai nostri giorni, parte seconda (dal 1714 al 1907), Libreria Detken & Rocholl, Napoli.
  50. Botta C. (1832), Storia d’Italia continuata da quella del Guicciardini sino al 1789, Baudry libraio per le lingue straniere, Parigi.
  51. Bottarelli G., Monterisi M., a cura di (1940) , Storia politica e militare del Sovrano Ordine di S. Giovanni di Gerusalemme detto di Malta, Fratelli Bocca, Milano.
  52. Botteri I. (2005), ‘Noblesse oblige’. Educazione di ceto e stile di vita tra Sette e Ottocento nella trattatistica europea, in Uguccione Ranieri di Sorbello Foundation, Educare la nobiltà. Atti del Convegno nazionale di studi, Perugia, Palazzo Sorbello, 18-19 giugno 2004, a cura di G. Tortorelli, Pendragon, Bologna: 93-122.
  53. Boucher de la Richarderie G. (1808), Bibliothèque universelle des voyages, Treuttel et Würtz, Paris.
  54. Boucher de la Richarderie G. (1970), Bibliothèque universelle des voyages, Slatkine Reprints, Genève.
  55. Bourguinat N., Venayre S., dir. (2007), Voyager en Europe de Humboldt à Stendhal. Contraintes nationales et tentations cosmopolites, 1790-1840, Nouveau monde éditions, Paris.
  56. Boutier J., Landi S., Rouchon O., dir. (2009), La politique par correspondance. Les usages politiques de la lettre en Italie (XIVe – XVIIIe siècle), PUR, Rennes.
  57. Bouvard C. (1814), Nouvelle académie des jeux ou règles des jeux du wisth, du boston, de la bouillotte, de l’écarté, du reversis, du piquet, de la comète, du commerce, de l’ambigu, etc.; précédées d’un nouveau traité sur le jeu de billard dans lequel on trouve une instruction précise sur l’exécution de ce jeu, ainsi que la partie des quilles, avec ou sans le casin, G.-C. Hubert libraire, Paris.
  58. Boyer d’Argens L. de (1739), Réflexions politiques sur l’état et les devoirs des chevaliers de Malte, Pierre Paupie, Haye.
  59. Boyer F. (1930), Giulia ou le mariage manqué de Stendhal, Didot, Paris.
  60. Bradford E. (1975), Lo scudo e la spada. Storia dei cavalieri di Malta, Mursia, Milano.
  61. Bramsen J. (1818), Lettres of a Prussian traveller descriptive of a tour through Sweden, Prussia, Austria, Hungary, Istria, the ionian islands, Egypt, Syria, Cyprus, Rhodes, the Morea, Greece, Calabria, Italy, the Tyrol, the banks of the Rhine, Hanover, Holstein, Denmark, Westphalia, and Holland interspersed with anecdotes of distinguished characters and illustrations of political occurrences, vol. I, Henry Colburn, London.
  62. Brichieri B. (1789), Dei confini antichi e moderni del regno d’Ungheria da’ quali resultano gl’interessi della corona colle potenze confinanti, Bonducciana, Firenze.
  63. Bright R. (1818), Travels from Vienna through lower Hungary, with some remarks on the state of Vienna during the Congress in the year 1814, Archibald Constable and company, Edinburgh.
  64. Brigidi E.A. (1882), Giacobini e realisti o il Viva Maria. Storia del 1799 in Toscana, con documenti inediti, Enrico Torrini, Siena.
  65. Brilli A. (1986), Viaggiatori stranieri in terra di Siena, De Luca, Roma.
  66. Brilli A. (2016), Il grande racconto delle città italiane, Il Mulino, Bologna.
  67. Bruni D.M. (2015), ‘Con regolata indifferenza, con attenzione costante’. Potere politico e parola stampata nel Granducato di Toscana (1814-1817), FrancoAngeli, Milano.
  68. Büsching A.F. (1757), Neuer Erdbeschreibung dritten Theils, erster Band, worinnen das Königreich Böhmen, der östreichische, burgundische, westphälische, churrheinische und oberrheinische Kreis beschrieben werden, Johann Carl Bohn, Hamburg.
  69. Büsching A.F. (1769), Géographie universelle traduite de l’allemand sur sa cinquième édition, avec des augmentations et corrections qui ne se trouvent pas dans l’original, tome troisième contenant la Hongrie, la Turquie en Europe, le Portugal et l’Espagne, Bauer et companie, Strasbourg.
  70. Büsching A.F. (1774), Nuova geografia, tradotta in lingua toscana dall’ab. Gaudioso Jagemann, edizione prima veneta, corretta, illustrata, accresciuta e d’alcuni rami adornata, t. X, che comprende: Dell’Ordine Teutonico e del rimanente Circolo di Franconia; Il Circolo di Baviera; Il Circolo Austriaco, Antonio Zatta, Venezia.
  71. Burlamacchi M. (2013), Nobility, honour and glory. A brief military history of the order of Malta, translated from the Italian by Mark Roberts, Olschki, Firenze.
  72. Caffiero M. (2010), Testi e contesti. Le scritture femminili private a Roma nel Settecento: i diari tra soggettività individuali e appartenenze socio-culturali, «Giornale di Storia », 3: 1-10.
  73. Calogero G. (1974), Erasmo, Socrate e il Nuovo Testamento, «La Cultura», XII, 1: 1-12.
  74. Calzolari C. (1997), Perché Scaricalasino?: origine di un nome, Lo Scarabeo, Bologna.
  75. Candeloro G. (1970 [1960]), Storia dell’Italia moderna, vol. III, La rivoluzione nazionale 1846- 1849, Feltrinelli, Milano.
  76. Carasi C. (1790), L’ordre de Malthe dévoilé ou voyage de Malthe, avec des observations historiques, philosophiques, & critiques sur l’état actuel de l’Ordre des Chevaliers de Malthe & leurs moeurs: sur la nature, les productions de l’isle, la religion et les moeurs de ses habitants, s.n., s.l.
  77. Cardini A. (2009), Storia di Siena. Dal Risorgimento al miracolo economico, Nerbini, Firenze.
  78. Casalena M.P. (2008), Amicizie epistolari. Ruoli di genere e percorsi biografici nel fondo Sismondi, in Casalena M.P., Sofia F. (a cura di), ‘Cher SIS’ Scritture femminili nella corrispondenza di Sismondi, Polistampa, Firenze: 31-34.
  79. Casini B. (1993), I cavalieri dello Stato senese membri del Sacro militare ordine di Santo Stefano Papa e Martire, ETS, Pisa.
  80. Catoni G. (1984) L’amante senese di Stendhal, «Etruria Oggi», III, 7: 44-47.
  81. Catoni G. (2008), Fra pirati e scolari. Il rettorato senese di Daniello Berlinghieri (1807- 1829) in Tra diritto e storia. Studi in onore di Luigi Berlinguer promossi dalle Università di Siena e Sassari, t. I, Rubbettino, Soveria Mannelli: 421-447.
  82. (1843), Cause italiane civili, criminali e commerciali discusse dal 1800 fino ai giorni nostri avanti i primi tribunali, Tipografia Cino, Pistoia.
  83. Cavalcanti G. (1813), Rime edite ed inedite, aggiuntovi un volgarizzamento antico non mai pubblicato del comento di Dino Del Garbo sulla canzone Donna mi prega ecc., per opera di Antonio Cicciaporci, Niccolò Carli, Firenze.
  84. Cavedoni C. (1842), Indicazione dei principali monumenti antichi del reale museo estense del Catajo pubblicata per la fausta contingenza della riunione degli scienziati italiani che si terrà in Padova nel settembre MDCCCXLII, Soliani tipografi reali, Modena.
  85. (1849), Cenni geografico-storici sull’Ungheria con carta geografica, libreria Bettini, Firenze.
  86. Centro vittoriese di ricerche storiche (1998), I Collalto, conti di Treviso, patrizi veneti, principi dell’Impero, 958-1998: atti del Convegno, 23 maggio 1998, Castello di San Salvatore, Susegana, Grafiche De Bastiani, Vittorio Veneto.
  87. Cherubini D. (2012), Stampa periodica e Università nel Risorgimento. Giornali e giornalisti a Siena, FrancoAngeli, Milano.
  88. Cherubini D., a cura di (2018), Di padre in figlio. Antonio ed Enrico Montucci senesi europei tra ’700 e ’800, FrancoAngeli, Milano.
  89. Cochrane E.W. (1961), Tradition and Enlightenment in the Tuscan Academies (1690-1800), Edizioni di storia e cultura, Roma.
  90. (1806), Codice civile di Napoleone il Grande pel Regno d’Italia, quarta edizione originale ed officiale, t. I, reale stamperia, Milano.
  91. Colao F. (2018), Tra cosmopolitismo e realtà locale: l’Università di Siena tra ’700 e ’800, in Cherubini D. (a cura di), Di padre in figlio. Antonio ed Enrico Montucci senesi europei tra '700 e '800, FrancoAngeli, Milano: 61-77.
  92. (1798), Collezione di carte pubbliche, proclami, editti, ragionamenti ed altre produzioni tendenti a consolidare la rigenerata Repubblica Romana, t. I, Luigi Perego Salvioni, Roma.
  93. (1849), Compendio della storia d’Ungheria aggiuntovi un prospetto generale statistico geografico e commerciale di questo Stato, Giovanni Messaggi tipografo e librajo, Milano.
  94. (1816), Congrès de Vienne, Recueil de pièces officielles relatives à cette assemblée, des déclarations qu’elle a publiées, des protocoles et des délibérations et des principaux mémoires qui lui ont été présentés, librairie Grecque-Latine-Allemande, Paris.
  95. (1836), Congrès historique européen réuni à Paris au nom de l’Institut Historique dans la salle St. Jean de l’Hôtel de ville. Discours et compte-rendu des séances, novembre-décembre 1835, P.H. Krabbe, Paris.
  96. Consalvi E., Pacca B., Rinieri I. (1903), Corrispondenza inedita dei cardinali Consalvi e Pacca nel tempo del Congresso di Vienna (1814-1815), ricavata dall’Archivio Secreto Vaticano corredata di sommarii e note, preceduta da uno studio storico sugli stati d’Europa, nel tempo dell'impero napoleonico e sul nuovo assestamento europeo e da un diario inedito del marchese di San Marzano, Unione Tipografico-Editrice, Torino.
  97. Conti G. (1985), La politica aziendale di un istituto di credito immobiliare. Il Monte dei Paschi di Siena dal 1815 al 1872, Olschki, Firenze.
  98. Coppini R.P. (1993), Il Granducato di Toscana. Dagli ‘anni francesi’ all’Unità, UTET, Torino.
  99. Corbeau de Vaulserre F.M. de (1820), Relation de la prise de Malte en 1798, par un témoin oculaire, J. Baratier, Grenoble.
  100. Cordié C. (1990), Antonio Cicciaporci tra Guido Cavalcanti e Giulia Rinieri de’ Rocchi (con testimonianze dal carteggio della contessa d’Albany con gli amici senesi e con Ugo Foscolo), Sansoni, Firenze.
  101. Corradini E., Annibaletti G., a cura di (2007), Gli estensi e il Cataio: aspetti del collezionismo fra Sette e Ottocento, Università degli Studi di Modena Reggio Emilia, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena-Motta, Modena-Milano.
  102. Criscuolo V. (2015), Il Congresso di Vienna, il Mulino, Bologna.
  103. Dal Cin V. (2019), Il mondo nuovo. L’élite veneta tra rivoluzione e restaurazione (1797- 1815), Edizioni Ca’ Foscari, Venezia.
  104. Dalla Brida A. (1815), Sulla pomposa e brillante slittata fatta in Vienna li 22 gennaio 1815, Cantata del tirolese Antonio Dalla Brida, Antonio Schmid, Vienna.
  105. De Angelis L. (1810), Discorso storico su l’Università di Siena ai signori Cuvier, Coiffier e Balbo, commissarj per l’organizzazione della pubblica istruzione nei dipartimenti francesi al di quadell’Alpi, Onorato Porri, Siena.
  106. De Angelis L. (1824), Biografia degli scrittori sanesi composta e ordinata dall’abate De Angelis, pub. professore nell’I. e R. Università di Siena, conservatore della pubblica biblioteca e segretario perpetuo dell’Accademia di Belle Arti di detta città, t. I, Stamperia Comunitativa Giovanni Rossi, Siena.
  107. De Angelis M. (1990), La felicità in Etruria. Melodramma, impresari, musica, virtuosi: lo spettacolo nella Firenze dei Lorena, Ponte alle Grazie, Firenze.
  108. De Gramatica M.R. (2005), Amore e matrimonio in casa Rinieri: le carte di Anna Martini, di Giulia Rinieri e di Lida Zobel nell’Archivio di Stato di Siena, in Contini A., Scattigno A. (a cura di), Carte di donne. Per un censimento regionale della scrittura delle donne dal XV secolo al XX. Atti della giornata di studio, Firenze, Archivio di Stato, 3 febbraio 2005, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma: 177-188.
  109. De Gramatica M.R., Mecacci E., Zarrilli C., a cura di (2007), Archivi Carriere Committenze. Contributi per la storia del patriziato senese in età moderna, Atti del Convegno, Siena, 8-9 giugno 2006, Accademia senese degli Intronati, Siena.
  110. Demian J.A. (1809), Tableau géographique et politique des royaumes de Hongrie, d’Esclavonie, de Croatie, et de la grande principauté de Transilvanie, traduite de l’allemand, S.C. l’Huillier, Paris.
  111. [Denny E.][1885], Some of the firstfruits of the harvest, by one who has sown in tears, s.n.,s.l.
  112. D’Ercole M. (1972 [1914]), Un biennio di scuola senese: 1799-1800. Narrazione critica con documenti inediti, Forni, Bologna.
  113. De Rubertis A. (1933), Gioberti e la Toscana, Le Monnier, Firenze.
  114. De Seta C. (1999), Vedutisti e viaggiatori in Italia tra Settecento e Ottocento, Bollati Boringhieri, Torino.
  115. De Seta C. (2011), Ritratti di città. Dal Rinascimento al secolo XVIII, Einaudi, Torino.
  116. Diaz F. (1966), Francesco Maria Gianni. Dalla burocrazia alla politica sotto Pietro Leopoldo di Toscana, Ricciardi, Milano-Napoli.
  117. Diaz F., Mascilli Migliorini L., Mangio C. (1997), I Lorena dalla reggenza agli anni rivoluzionari, UTET, Torino.
  118. Di Bello G. (1997), La valorizzazione dell’amore materno. Percorsi legislativi nella Firenze dell’Ottocento, «Ricerche storiche», 27, 2: 331-350.
  119. (1826), Dictionnaire géographique universel contenant la description de tous les lieux du globe, intéressants sous tous les rapports de la géographie physique et politique, de l’histoire, de la statistique, du commerce, de l’industrie, etc., par une société de géographes, t. III, partie I, A.J. Kilian libraire; Ch. Picquet géographe ordinaire du Roi et de S.A.R. M. le Duc d’Orléans, Paris.
  120. (1835), Dizionario classico di medicina interna ed esterna, prima traduzione italiana di M.G. Levi, t. 23, Giuseppe Antonelli editore, Venezia.
  121. (1797), Dizionario di geografia moderna composta per l’Enciclopedia Metodica dalli signori Robert, Masson, Metelle, Bonne, ecc. Traduzione dal francese con molte aggiunte, t. III, Tommaso Bettinelli, Padova.
  122. Dizionario Treccani, <http://www.treccani.it/vocabolario/>.
  123. Domenici C., Luciani P., Turchi R., a cura di (2003) , Il poeta e il tempo: la Biblioteca Laurenziana per Vittorio Alfieri, Società Editrice Fiorentina, Firenze.
  124. Double F.-J. (1811), Traité du croup, ouvrage qui a obtenu une des trois mentions honorables dans le grand concours ouvert sur cette maladie, par les ordres de S.M.I. et R. L’auteur y a joint, sous le titre de Discours préliminaire, un Essai sur les monographies et sur la meilleur manière de les rédiger, Croullebois, Paris.
  125. Ducis J.-F. (1770), Hamlet, tragédie imitée de l’anglais, en cinq actes et en vers. Représentée pour la première fois par les Comédiens Français Ordinaires du Roi le 30 septembre 1769, Gougué, Paris.
  126. Dworski G. (1873), Sulle acque termali di Baden in Austria, cenno, Levi & comp. editori, Trieste-Venezia.
  127. Engel J.C. (1826), Storia degli Ungheri compilata da Francesco Belinzaghi sull’originale tedesco di Cristiano Engel e pubblicata in continuazione al Compendio della Storia Universale del signor conte di Segur, t. II, Antonio Fortunato Stella e Figli, Milano.
  128. (1823), Ero e Leandro, ballo pantomimo in un atto, rappresentato per la prima volta in Napoli nel Real Teatro del Fondo nell’estate del 1823, posto in iscena da Armando Vestris, primo ballerino e compositore de’ Reali Teatri, tipografia Flautina, Napoli.
  129. Eynard J.-G. (1914), Journal de Jean-Gabriel Eynard. Au Congrès de Vienne, avec une introduction et des notes par Édouard Chapuisat, Plon, Paris.
  130. Fabiani G. (1757), Memoria sopra l’origine ed istituzione delle principali Accademie della città di Siena dette degl’Intronati, dei Rozzi e dei Fisiocritici, in Calogerà A. (a cura di), Nuova raccolta di opuscoli scientifici e filologici, t. III, Simone Occhi, Venezia, s.p.
  131. Faluschi G. (1815), Breve relazione delle cose notabili della città di Siena, Stamperia Mucci, Siena.
  132. Fargnoli N. (2002), Vignano luogo letterario del vivere in villa senese, in Morolli G. (a cura di), Le dimore di Siena, L’arte dell’abitare nei territori dell’antica Repubblica, dal Medioevo all’Unità d’Italia, Alinea, Firenze: 59-64.
  133. Federici C. (1816), Ero e Leandro, tragedia in cinque atti, in Id., Opere edite ed inedite di Camillo Federici per la prima volta pubblicate e corrette da lui medesimo, t. XII, per Francesco Andreola stampatore dell’E. Governo e Provinciale, Venezia, s.p.
  134. Fénelon de Salignac de la Mothe F. (1699), Les aventures de Télémaque fils d’Ulysse, François Foppens, Bruxelles.
  135. Ferrario G. (1831), Il costume antico e moderno o storia del governo, della milizia, della religione, delle arti, scienze ed usanze di tutti i popoli antichi e moderni provata coi monumenti dell’antichità e rappresentata cogli analoghi disegni, vol. VII, parte II, Europa, Vincenzo Batelli, Firenze.
  136. Ferreri L. (2007), La questione omerica dal Cinquecento al Settecento, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma.
  137. Ferrini A. (1839), Descrizione geografica della Toscana compilata secondo gli ultimi riordinamenti politici, governativi e giudiciari pubblicati a tutto dicembre 1838, Tipografia all’insegna di Clio, Firenze.
  138. (1791), Festa da eseguirsi dalle dieci contrade nella piazza grande di Siena per la corsa del Palio dell’agosto MDCCLXXXXI, in occasione della faustissima venuta delle loro altezze reali Ferdinando III d’Austria Granduca di Toscana e Luisa Maria di Borbone sua consorte, Pazzini Carli, Siena.
  139. Fiorini A. (2017), Palio e nobiltà, Pacini editore, Pisa.
  140. Fiume G. (1997), Nuovi modelli e nuove codificazioni: madri e mogli tra Settecento e Ottocento, in D’Amelia M. (a cura di), Storia della maternità, Laterza, Roma- Bari: 76-110.
  141. Flassan de Raxis G. de (1829), Histoire du Congrès de Vienne, Treuttel et Wurtz libraires, Paris.
  142. Flassan de Raxis G. de (1829), Lettre de M. de Flassan, Chevalier de St. Jean de Jérusalem, etc., en réponse à la lettre de M. le Commandeur Berlinghieri, l’un des ministres plénipotentiaires de Malte au Congrès de Vienne, Imprimerie de Pihan Delaforest, Paris.
  143. Forsyth J. (1824), Remarks on antiquities, arts, and letters during an excursion in Italy in the years 1802 and 1803, published by P.G. Ledouble, Geneva.
  144. Franklin B. (1774), Scelta di lettere ed opuscoli del signor Beniamino Franklin tradotti dall’inglese, Giuseppe Marelli, Milano.
  145. Franklin B. (1830), Vita di Beniamino Franklin scritta da lui medesimo, prima traduzione italiana, dalla Stamperia Mazzoleni, Bergamo.
  146. Freddy Battilori G. (1800), Descrizione della citta, sobborghi, e vicinanze di Vienna divisa in tre parti con annotazioni storiche ed erudite di Gianluigi de Freddy, Mattia Andrea Schmidt, Vienna, 3 voll.
  147. Gamerra G. de (1781), La Corneide, poema eroi-comico, vol. VII, Lapi, Livorno.
  148. Gandini F. (1821), Itinéraire de l’Europe soigneusement revu, corrigé, et considérablement augmenté sur la guide de voyageurs en Europe de M. Reichard conseiller de guerre de S.A. le duc de Saxe-Gotha, avec les derniers règlements authentiques des administrations des postes d’Italie, de France et d’Autriche, cartes géographiques et planches, Manini et Rivolta, Milan.
  149. «Gazzetta di Firenze» (1818), 10 marzo.
  150. «Gazzetta di Firenze» (1838), 6 febbraio.
  151. «Gazzetta di Mantova» (1816), 24 agosto.
  152. «Gazzetta di Venezia» (1815), 18 giugno.
  153. «Gazzetta Patria» (1766), 36, 17 settembre.
  154. «Gazzetta Toscana» (1768), 48.
  155. «Gazzetta Toscana» (1788), 39.
  156. «Gazzetta Toscana» (1792), 23.
  157. «Gazzetta Toscana» (1794), 18.
  158. «Gazzetta Toscana» (1794), 42.
  159. «Gazzetta Universale» (1785), 11 ottobre.
  160. «Gazzetta Universale» (1786), 30 maggio.
  161. «Gazzetta Universale» (1787), 15 settembre.
  162. «Gazzetta Universale» (1790), 2 gennaio.
  163. «Gazzetta Universale»(1790), 23 marzo.
  164. «Gazzetta Universale» (1808), 2 gennaio.
  165. Gennari M. (2005), L’orribil scossa della vigilia di Pentecoste. Siena e il terremoto del 1798, editrice Il Leccio, Monteriggioni.
  166. Gerini G.B. (1910), Gli scrittori pedagogici italiani del secolo decimonono, Paravia, Torino.
  167. Giaconi A. (2013), Le memorie del militante. Piero Cironi: il Diario, le opere e le altre fonti d’archivio, Consiglio regionale Toscana, Firenze.
  168. Giampieri G. (2003), Giulia Rinieri de’ Rocchi, la musa toscana di Stendhal in Giampieri G., Pera I., Giurlani F. (a cura di), Donne di penna: tre figure di donne nel rapporto con la scrittura, Vannini, Buggiano: 15-33.
  169. Gianni F.M. (1847), La Costituzione toscana immaginata da Pietro Leopoldo, memoria scritta nell’anno 1805, s.n., Italia.
  170. Gigli G. (1716), La città diletta di Maria ovvero notizie istoriche appartenenti all’antica denominazione che ha Siena di città della Vergine, Francesco Gonzaga , Roma.
  171. Gigli G. (1723), Diario sanese in cui si veggono alla giornata tutti gli avvenimenti più ragguardevoli spettanti sì allo spirituale sì al temporale della città e stato di Siena, con la notizia di molte nobili famiglie di essa delle quali è caduto in acconcio il parlarne, Leonardo Venturini, Lucca.
  172. Giordano A., a cura di (1994), Letterate toscane del Settecento: un regesto, con un saggio su Corilla Olimpica e Teresa Ciamagnini Pelli Fabbroni di Luciana Morelli, All’insegna del Giglio, Firenze.
  173. (1825), Giornale araldico di scienze, lettere ed arti, tomo XXV, Antonio Boulzaler, Roma.
  174. Godechot J. (1970), Histoire de Malte, PUF, Paris.
  175. Graziosi E., Presenze femminili: fuori e dentro l’Arcadia, in Betri M.L., Brambilla E. (a cura di), Salotti e ruolo femminile in Italia: tra fine Seicento e primo Novecento, Marsilio, Venezia: 67-96.
  176. Gronovius J. (1732-1737), Thesaurus Græcarum antiquitatum, typis Io. Baptistæ Pasquali, Venetiis, 13 voll.
  177. Guasparri G. (1992), L’Accademia dei Fisiocritici di Siena: guida ai Musei, Editoriale Donchisciotte, San Quirico d’Orcia.
  178. Guerci L. (1988), La discussione sulla donna nell’Italia del Settecento. Aspetti e problemi, Tirrenia stampatori, Torino.
  179. (1835), Guida alla sala detta della Ragione e al palazzo municipale in Padova, nella tipografia del seminario, Padova.
  180. (1791), Guide des courriers utile à tous les voyageurs, contenant non seulement les routes ordinaires mais encore toutes celles par lesquelles on peut aller en poste de Paris aux principales villes de l’Europe, avec les distances entre chaque station, suivant les mesures itinéraires en usage dans les pays qu’elles parcourent. Ouvrage composé tant sur les réglemens, tarifs, etc. publiés par ordre des gouvernements que d’après des renseignements authentiques, recueillis sur les lieux mêmes, Grégoire, Paris.
  181. (1814), Guide des étrangers à Vienne pendant le Congrès, contenant les noms des souverains présents dans cette capitale ainsi que ceux des ministres et chargés d’affaires des différentes cours auprès de celle de Vienne au mois d’octobre 1814, avec l’indication des rues et numeros des maisons qu’ils habitent, P.P. Mechitaristes, Vienne.
  182. Guidi M., Cini M., a cura di (2017), Le avventure delle «Aventures». Traduzioni del «Télémaque» di Fénelon tra Sette e Ottocento, ETS, Pisa.
  183. Guidotti P. (1984), La politica feudale di Bologna e Firenze nel sec. XIII: la fortezza di frontiera di Scaricalasino, L. Parma, Bologna.
  184. Hélvetius C.-A. (1773), De l’homme, de ses facultés intellectuelles et de son éducation, ouvrage posthume de M. Helvétius, société typographique, Londres.
  185. Hill K., ed. (2016), Britain and the Narration of Travel in the Nineteenth Century. Texts, Images, Objects, Ashgate, Farnham.
  186. Husslein-Arco A., Grabner S., Telesko W., eds (2015), The Congress of Vienna 1814/15, Belvedere, Vienna.
  187. (1791), In espettazione delle loro altezze reali Ferdinando III principe reale d’Ungheria e di Boemia, Arciduca d’Austria, Granduca di Toscana e Maria Luisa di Borbone real principessa di Napoli sua consorte. Feste pubbliche destinate dalla città di Siena in contrassegno della sua gioia e devozione. Con rami, Pazzini Carli, Siena.
  188. Inghirami F.(1841-1844), Storia della Toscana compilata in sette epoche, Poligrafica fiesolana, Fiesole.
  189. Innocenti B. (2010), Da dietro le quinte del Congresso di Vienna. Sedici lettere inedite di Daniello Berlinghieri ad Anna Martini, «Antologia Vieusseux», XVI, 48: 5-26.
  190. Innocenti B. (2013), L’‘amante’ di Stendhal: alcune lettere inedite di Giulia Rinieri de’ Rocchi (1801-1881) a Giulio Martini (1806-1873), «Antologia Vieusseux», XIX, 57: 5-18.
  191. Innocenti B. (2014), Lo spettacolo della Restaurazione. Le feste del Congresso di Vienna nelle lettere di Daniello Berlinghieri, «Rivista di Letterature Moderne e Comparate», LXVII, 4: 355-364.
  192. Innocenti B. (2015), «Je te laisse avec la plume mais pas avec le coeur... ». La correspondance de Giulia Rinieri de’ Rocchi avec Giulio Martini, in Arrous M. (dir.), Stendhal et l’héroïsme au féminin, actes du colloque de Paris-Sorbonne, 29-30 mars 2013, Eurédit, Soisy-sur-Seine: 219-238.
  193. (1713), Istruzioni sopra gli obblighi più principali de’ Cavalieri di Malta cavate da alcune osservazioni fatte da uno di detti cavalieri di Francia e date in luce in Lingua Francese ad uso dei medesimi Cavalieri, de’ loro Confessori e di quei che vogliono entrare, o far entrare i loro Figliuoli, in questa Sacra Religione. Dove anche sono verità importantissime per ogni sorta di Persone. Ora tradotte in Lingua Italiana ad istanza di un altro Cavaliere italiano della medesima Religione, Bernabò, Roma.
  194. (1809), Itinerario italiano che contiene la descrizione dei viaggi per le strade più frequentate alle principali città d’Italia con carte geografiche. Si è indicato la distanza in poste, in miglia, in ore e minuti; sono notati gli oggetti più interessanti di Belle Arti, antiquaria e storia naturale, le principali produzioni e manifatture di diversi luoghi; sono accennati gli alberghi, ecc. Sonosi premesse alcune tavole esprimenti il prezzo dei cavalli di posta, il rapporto della moneta, quello delle misure itinerarie ed altre utili osservazioni. Settima edizione italiana, corretta ed aumentata, Bernardino Olivieri, Roma.
  195. (1806), Itinerario italiano ossia descrizione dei viaggi per le strade più frequentate alle principali città, con carte geografiche. Si è indicato la distanza in poste, in miglia, in ore e minuti; sono notati gli oggetti più interessanti di Belle Arti, antiquaria, e storia naturale, e le principali produzioni e manifatture dei diversi luoghi; sono accennati gli alberghi, ecc. Sonosi premesse alcune Tavole esprimenti il prezzo dei cavalli di posta, il rapporto della moneta, quello delle misure itinerarie, e ed altre utili osservazioni, quinta edizione italiana, corretta ed accresciuta, Pasquale Agnelli, Milano.
  196. (1816), Itinerario italiano ossia descrizione dei viaggi per le strade più frequentate alle principali città d’Italia, coll’indicazione delle distanze in poste, in miglia, in ore e minuti; de’ migliori alberghi; degli oggetti più interessanti di belle arti, antiquaria e storia naturale; delle principali produzioni e manifatture locali; e di altre utili cognizioni, con diciassette carte geografiche. Settima edizione milanese, accresciuta dei viaggi da Milano a Parigi, passando dal Sempione e Mont-Cenis, e da Milano a Vienna, passando per la Ponteba e Trento e Salisburgo; e anche del Quadro delle distanze ridotte in leghe delle principali città di commercio dell’Europa, Pietro e Giuseppe Vallardi, Milano.
  197. Jacona E. (2007), Il teatro di corte a Siena: il Saloncino, cultura e istituzioni (1631-1827), Betti editrice, Siena.
  198. Klinkhammer L. (2015), «Restaurazione»? La rifondazione dell’Europa nel 1815, «Passato e presente», XXXIII, 96: 5-21.
  199. Knopper F. (1992), Le regard du voyageur en Allemagne du sud et en Autriche dans les relations des voyageurs allemands, PUN, Nancy.
  200. Laborde A. de (1813), Collection des vases grecs de M. le comte de Lamberg, Didot l’aîné, Paris.
  201. La Garde A.L.C. comte de (1904 [1820]),Souvenirs du Congrès de Vienne, 1814-1815, avec introduction et notes du Comte Fleury, H. Vivien, Paris 1901, Émil-Paul, Paris.
  202. La Garde A.L.C. comte de (1833), Journal of a nobleman; comprising an account of his travels, and a narrative of his residence at Vienna, during the Congress, H. Colburn and R. Bentley, London 1831, 2 vols., Key and Biddle, Philadelphia.
  203. La Garde A.L.C. comte de (1843), Fêtes et souvenirs du Congrès de Vienne, tableaux des salons, scènes anecdotiques et portraits, 1814-1815, A. Appert, Paris, 2 tomes.
  204. Landi S. (2000), Il governo delle opinioni. Censura e formazione del consenso nella Toscana del Settecento, Il Mulino, Bologna.
  205. Langlois H. (1838), Dictionnaire universel et complet de géographie moderne récemment publié par une société de savants, de géographes, d’ingénieurs, professeurs et gens de lettres d’après Maltebrun, Lapie, Balbi, Walkenaer etc.; l’Académie des sciences, les cartes et plans de la marine, les dernières découvertes, voyages des navigateurs et documents inédits jusqu’à ce jour. Extrait et traduit des principales langues de l’Europe, précédé d’une introduction très étendue avec les noms d’auteurs et autorités cités à chaque article, t. II-IV, J.P. Aillaud, Paris.
  206. «La Pallade, giornale quotidiano» (1847), 2 ottobre.
  207. Lee E. (1870), The principal baths of Baden and Wurtemberg, being part of the fifth edition of ‘Baths of Rhenish Germany’, J. Churchill & sons, London.
  208. Lefranc de Pompignan J.-J. (1750), Léandre et Héro, tragédie mise en musique, Mme Boivin, Paris.
  209. Leger L. (1879), Histoire de l’Autriche-Hongrie depuis les origines jusqu’à l’année 1878, ouvrage contenant 4 cartes, Librairie Hachette, Paris.
  210. Le Huenen R. (2015), Le récit de voyage au prisme de la littérature, PUPS, Paris.
  211. Leith J.A. (1976), Le culte de Franklin en France avant et pendant la Révolution française, «Annales historiques de la Révolution française», 48, 226: 543-571.
  212. Leoncini A. (2006), Il palazzo del rettorato dell’Università di Siena (1815-2003), «Annali di storia delle università italiane», 10: 127-140.
  213. Leoni M. (1814), Intendimento, in Shakespeare W., Otello o Il moro di Venezia, tragedia di G. Shakspeare, recata in versi italiani da Michele Leoni da Parma, Vittorio Alauzet, Firenze: IV-VII.
  214. Lisi C., a cura di (1996), Inventario dell’Archivio del Consolato del Granducato di Toscana in Roma (1817-1853), Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma.
  215. Lisi M. (2004), I fisiocritici di Siena: storia di un’accademia scientifica, Accademia delle scienze di Siena detta de’ Fisiocritici, Siena.
  216. Lombardi D. (2001), Matrimoni d’antico regime, il Mulino, Bologna.
  217. Lucini L. (2011), I Cavalieri di Malta: compendio storico-cronologico dell’Ordine di San Giovanni, Bonanno, Acireale-Roma.
  218. Lunzer H., Lunzer-Talos V., eds (1997), Abroad in Austria. Traveller’s Impressions from Five Centuries, catalogo della mostra, Austrian Federal Ministry of Foreign Affairs, Vienna.
  219. Luseroni G. (1987), Il contributo di Piero Cironi alla formazione della coscienza politica della Toscana prequarantottesca, «Rassegna Storica Toscana», XXXIII, 2: 125-150.
  220. Luseroni G. (1996), Nel mondo della clandestinità durante il Risorgimento: il caso di Roberto Berlinghieri in Betri M.L., Bigazzi D. (a cura di), Scritti di storia in onore di Franco Della Peruta, FrancoAngeli, Milano: 220-238.
  221. Malte-Brun C. (1809), Annales des voyages de la géographie et de l’histoire ou collection des voyages nouveaux les plus estimés, traduits de toutes les langues européennes, des relations originales, inédites, communiquées par des voyageurs français et étrangers et des Mémoires historiques sur l’origine, la langue, les moeurs et les arts des peuples, ainsi que sur le climat, les productions et le commerce des pays jusqu’ici peu ou mal connus, accompagnées d’un bulletin où l’on annonce toutes les découvertes, recherches et entreprises qui tendent à accélérer les progrès des sciences historiques, spécialement de la géographie, et où l’on donne des nouvelles des voyageurs et des extraits de leur correspondance. Avec des cartes et planches, gravées en taille-douce, t. VIII, contenant les cahiers XXII à XXIV, F. Buisson, Paris.
  222. Malte-Brun C. (1810), Précis de la géographie universelle ou description de toutes les parties du monde sur un plan nouveau, d’après les grandes divisions naturelles du globe ; précédée de l’histoire de la géographie chez les peuples anciens et modernes, et d’une théorie générale de la géographie mathématique, physique et politique et accompagnée de cartes, de tableaux analytiques, synoptiques et élémentaires et d’une table alphabétique des noms des lieux, Fr. Buisson, Paris.
  223. Malte-Brun C. (1828), Geografia universale o descrizione di tutte le parti del mondo trattata su un nuovo piano e giusta le grandi divisioni naturali del globo, preceduta dalla storia della geografia presso i popoli antichi e moderni e da una teoretica generale della geografia matematica, fisica e politica, di Malte Brun, traduzione dal francese, t. VI, Lorenzo Sonzogno, Milano.
  224. Malte-Brun C. (1854), Géographie universelle ou description de toutes les parties du monde sur un plan nouveau, d’après les grandes divisions naturelles du globe, précédée de l’histoire de la géographie chez les peuples anciens et modernes et d’une théorie générale de la géographie mathématique, physique et politique, sixième édition revue, corrigée et augmentée de toutes les nouvelles découvertes par M. J.J.N. Huot, t. III, Description de l’Europe, Garnier frères, Paris.
  225. Martini F. (1896), Conversazioni della Domenica, «L’Illustrazione Italiana», XXIII, 12: 178-179.
  226. Martini F., a cura di (1918), Il Quarantotto in Toscana. I, Diario inedito del conte Passerini de’ Rilli, Bemporad e Figlio, Firenze.
  227. Martini F. (1922), Confessioni e ricordi: Firenze granducale, Bemporad, Firenze.
  228. Masetti F. (1722), Notizie istoriche dell’antica e nobile città di Siena in Toscana, raccolte fedelmente dal Sig. Francesco Masetti Romano, Marescandoli, Lucca.
  229. Mascilli Migliorini L. (2006), L’Italia dell’Italia. La tradizione toscana da Montesquieu a Berenson, Le Lettere, Firenze.
  230. Mascilli Migliorini L. (2014), Metternich. L’artefice dell’Europa nata dal Congresso di Vienna, Salerno Editrice, Roma.
  231. Maylender M. (1929-1930), Storia delle Accademie d’Italia, Cappelli, Bologna.
  232. (1831), Memorie e documenti per servire allo stato di Lucca, t. X, Francesco Bertini , Lucca.
  233. Metternich K. von (1880), Mémoires, documents et écrits divers, Plon, Paris.
  234. Miari F. (1865), Cronache bellunesi inedite del Conte Florio Miari, tipografia deliberali, Belluno.
  235. Michel F. (1950), Les amours de Sienne. Flâneries autour de Stendhal et de Giulia, du beau Bianchi et de quelques autres, Le Divan, Paris.
  236. Milon Jessé L.-J. [1799], Héro et Léandre, ballet-pantomime en un acte, représenté pour la première fois à Paris sur le Théâtre de la République et des Arts le 6 frimaire an 8, Imprimerie à Prix-Fixe et chez le marchands des Nouveautés, Paris, an VIII.
  237. Monglave E. de (1838), Notizie relative al fu signor commendatore Berlinghieri, ministro di Toscana, membro dell’Istituto Istorico della Prima Classe (Istoria Generale), fratelli Frediani, Massa.
  238. Morand P. de (1751), La peine et les plaisirs de l’amour, ballet héroïque, a. III, Héro et Léandre, in Id., Théâtre et oeuvres diverses de M. de Morand, t. III, Sebastien Jorry, Paris: 113-124.
  239. Moriani L. (1873), Notizie sulla Università di Siena, Lazzeri, Siena.
  240. Moroni G. (1844), Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da S. Pietro sino ai giorni nostri specialmente intorno ai principali santi, beati, martiri, padri, ai sommi pontefici, cardinali e più celebri scrittori ecclesiastici, ai varii gradi della gerarchia della chiesa cattolica, alle città patriarcali, arcivescovili e vescovili, agli scismi, alle eresie, ai concilii, alle feste più solenni, ai riti, alle cerimonie sacre, alle cappelle papali, cardinalizie e prelatizie, agli ordini religiosi, militari, equestri ed ospitalieri, non che alla corte e curia romana ed alla famiglia pontificia, ecc. ecc. ecc., vol. XXIX, tipografia emiliana, Venezia.
  241. Mozzani T. (1902), L’Università degli Studi di Siena dall’anno 1839-40 al 1900-1901. Notizie e documenti, presso l’autore, Siena.
  242. Muzzi S. (1873), Vocabolario geografico-storico-statistico dell’Italia nei suoi limiti naturali, Giacomo Monti, Bologna.
  243. Neri N. (2005), L’enigma maltese: la diplomazia dei cavalieri al Congresso di Vienna, MCI, Bari.
  244. (1828), Nuovo dizionario geografico universale statistico-storico commerciale compilato sulle grandi opere di Arrowsmith, Büsching, Balbi, Cannabich, D’Anville, Forster, Fabri, Gaspari, Guthrie, Goldsmith, Humboldt, Hassel, Herisson, La-Martiniere, Mannert, Moreri, Malte-Brun, Mackensie, Poirson, Pinkerton, Stein, Vosgien, Zimmermann, e di altri autori di ogni età e di ogni nazione, conforme alle ultime politiche transazioni e alle più recenti scoperte, ridotto a maggior estensione di qualunque altro dizionario italiano e preceduto da preliminari discorsi; dagli elementi della scienza geografica; e corredato, oltre alle generali carte, da una esattissima tabella dei pesi, delle misure e delle monete di ogni nazione, incise in sei tavole. Opera originale italiana di una società di dotti, t. II, parte II, Giuseppe Antonelli, Venezia.
  245. (1838), Nuovo Giornale de’ Letterati, t. XXVI, Letteratura, Scienze Morali e Arti liberali, Tipografia Nistri, Pisa.
  246. Omero (1786-1794), L’Iliade d’Omero recata poeticamente in verso sciolto italiano dall’abate Melchiorre Cesarotti. Insieme col volgarizzamento letterale del testo in prosa; ampiamente illustrato da una scelta delle osservazioni originali dei più celebri critici antichi e moderni, e da quelle del traduttore, Penada, Padova, 10 voll.
  247. Omero (1810), L’Iliade di Omero volgarizzata dal cavalier Vincenzo Monti, Bettoni, Brescia, 2 voll.
  248. (1804), Orazione per la morte di Sua Maestà Lodovico Primo, Infante di Spagna, Re di Etruria, ecc. ecc. ecc., recitata il dì 30 luglio 1803 in occasione dei solenni funerali nella R. Basilica di S. Lorenzo di Firenze per ordine della Maestà di Maria Luisa, Infanta di Spagna, Regina Reggente d’Etruria, ecc. ecc. ecc., Reale Stamperia, Firenze.
  249. (1992), Ordine (l’) di Santo Stefano nella Toscana dei Lorena, atti del Convegno di Studi, Pisa 19-20 maggio 1989, Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, Ufficio Centrale per i Beni Archivistici, Roma.
  250. Paganelli G. (1991 [1988]), L’economia politica all’Università di Siena (1840-1870) in Augello M., Bianchini M., Gioli G., Roggi P., (a cura di), Le cattedre di economia politica in Italia. La diffusione di una disciplina ‘sospetta’ (1750-1900), FrancoAngeli, Milano: 185-219.
  251. Pagani C. (1823), Urbano Giuseppe, Discorso pronunciato, presente il cadavere, nel funerale di S.E. il balio fra Antonio Miari nel giorno 30 giugno dell’anno 1823 nella Cattedrale di Belluno, dalla tipografia Tissi, Belluno 1823; in Conti da Rio N., Conti da Rio G. (a cura di), Giornale della Letteratura italiana compilato da una società di letterati italiani sotto la direzione ed a spese dei signori Niccolò e Girolamo fratelli Conti da Rio, t. IX della serie intiera, serie seconda, t. XXIX, tipografia del Seminario, Padova: 354-356.
  252. Pagnozzi G. (1824), Geografia moderna universale ovvero descrizione fisica, statistica, topografica di tutti i paesi conosciuti della terra, vol. 9, Prussia, Svezia, Norvegia, Danimarca, Vincenzo Batelli, Firenze.
  253. Palazzolo M.I. (1985), I salotti di cultura nell’Italia dell’Ottocento: scene e modelli, FrancoAngeli, Milano.
  254. Palliani L. (1789), Ricerche sopra due macchine chirurgiche inventate dal signor D. Alberto Pieropane vicentino, la prima per le fratture della gamba, l’altra per le fratture, e lussazioni del braccio, di Ludovico Palliani, primario chirurgo, e maestro di chirurgia, e anatomia nel Ven. Arcispedale del Santissimo Salvatore in S. Giovanni Laterano, chirurgo straordinario di S.M. Siciliana, e socio della Reale Accademia di Gottinga, dedicate alla santità di nostro Signore Papa Pio Sesto, Antonio Fulgoni, Roma.
  255. Palloni G. (1823), Elogio di S.E. il barone Francesco Spannocchi Piccolomini cavaliere dell’insigne Ordine militare di Santo Stefano P. e M., Commendatore dell’Ordine del Merito sotto il titolo di San Giuseppe e di quello imperiale della Corona di Ferro; tenente generale delle truppe di S.A.I. e R. il Granduca di Toscana Ferdinando III, suo ciambellano, consigliere intimo, attuale di Stato, Finanze e Guerra e per l’I. e R.A.S. Governatore civile e militare della città, porto e giurisdizione di Livorno, comandantem il litorale toscano e l’I. e R. marina di guerra; presidente di sanità, ecc., morto in Livorno il 20 ottobre 1822, Chiari, Firenze.
  256. Panzavecchia F. (1835), L’ultimo periodo della Storia di Malta sotto il governo dell’Ordine Gerosomilitano ovvero frammento dell’istoria di Malta, Stamperia del Governo, Malta.
  257. Paoli M.P. (2012), A veglia e in accademia. Le letterate senesi. Secoli XVI-XVIII, in Savelli A., Vigni L. (a cura di), Una città al femminile. Protagonismo e impegno di donne senesi dal medioevo a oggi, Nuova Immagine, Siena: 87-112.
  258. Patellani L. (1837), Delle principali razze di cavalli e pecore in Ungheria. Cenni del dottore in medicina e zoojatria Luigi Patellani, professore supplente di patologia e terapia speciale, ecc., nell’I.R. Istituto Veterinario di Milano, Tipografia e libreria Pirotta e C., Milano.
  259. Patrignani I. (1986), Casanova a Siena e la poetessa Maria Fortuna, «Bullettino senese di storia patria», XCIII: 241-290.
  260. Pecci G.A. (1764), Lettera sull’antica e moderna derivazione delle famiglie nobili di Siena scritta e composta da Lucensio Contraposto da Radicondoli e inviata a Malpiglio da Todi di lui svisceratissimo amico, s.n., Gallipoli.
  261. Pellegrini C. (1962), Stendhal e la Toscana, Sansoni, Firenze.
  262. Pendola T. (1852), Il Collegio Tolomei di Siena e serie dei convittori dalla sua fondazione a tutto giugno 1852. Cenni storici, Tipografia del R. Istituto Toscano dei Sordo-Muti, Siena.
  263. Peruffi G. (1816), Il Congresso di Vienna ossia l’Armonia trionfante al Congresso. I Geni al Congresso e Pace e Religione in maggior trionfo nei più compiuti trionfi delle potenze alleate. Composizioni drammatiche di Giuseppe Peruffi sacerdote veronese, Tipografia eredi Moroni, Verona.
  264. Petiet C. (1992), Ces messieurs de la religion: l’Ordre de Malte au dix-huitième siècle ou le crépuscule d’une épopée, France-Empire, Paris.
  265. Petrarca F. (1821), Le rime di Francesco Petrarca corrette sovra i testi migliori. Si aggiungono le considerazioni rivedute e ampliate di Alessandro Tassoni, le annotazioni di Girolamo Muzio e le osservazioni di Ludovico Antonio Muratori, prima edizione romana, t. I, stamperia De Romanis, Roma.
  266. Pezzl J. (1818), Nouvelle description de Vienne, capitale de l’Autriche, précédée d’un précis historique sur cette ville et suivie de ses environs, Librairie de G. de Moesle, Vienne.
  267. Pezzl J. (1838), Guide des étrangers à Vienne. Description de cette capitale de l’Empire d’Autriche et de ses environs, Mörschner et Jasper, Vienne.
  268. Pieretti M. (2007), Il Viaggio d’Italia di Margherita Sparapani Boccapaduli in Caffiero M., Venzo M.I. (a cura di), Scritture di donne. La memoria restituita, Viella, Roma: 61-77.
  269. Pieri M. (2003), Memorie I (1804-1811), a cura di R. Masini, Bulzoni, Roma.
  270. Pinkerton J. (1805), Geografia moderna, ossia descrizione storica, politica, civile e naturale di tutte le parti della terra formata sopra un nuovo piano, tradotta dall’inglese e considerabilmente accresciuta e migliorata da D. Luigi Galanti, abate benedettino della Congregazione di Monte Vergine, Stamperia di Luigi Perego Salvioni, Roma.
  271. Piola-Caselli E. (1914), Un ministro toscano al Congresso di Vienna (1814-1815). Dalla corrispondenza inedita di Don Neri dei Principi Corsini con S.A.I. e R. e il Granduca Ferdinando III di Lorena, Rassegna Nazionale, Firenze.
  272. Piccioli L. (2006), Potere e carità a Montevarchi nel XVI secolo: storia di un centro minore della Toscana medicea, Olschki, Firenze.
  273. Pitteri F. (s.d.), La storia dell’anno MDCCCI divisa in quattro libri. Parte prima in cui si narrano gli avvenimenti occorsi nel cambiamento del governo in Francia e l’elezione del Consolato. La storia delle finanze francesi. L’insorgenza della Vandea. La pace conchiusa coi vandeisti. La nuova costituzione francese. La storia del General Mack. I fatti d’armi in Italia. La presa di Genova. La nuova venuta dei francesi in Italia. I fatti d’armi al Reno. Gli affari dell’Egitto ed altre cose interessanti, a spese di Giuseppe Bortolo Rossi Libraio in Venezia, Amsterdam.
  274. Plebani T. (2019), Le scritture delle donne in Europa. Pratiche quotidiane e ambizioni letterarie (secolo XIII-XX), Carocci, Roma.
  275. (1818), Pubbliche feste di gioja da eseguirsi nella città di Siena nei giorni che sarà felicitata dall’augusta presenza di Sua Altezza Imperiale e Reale Ferdinando III, Arciduca di Austria, Granduca di Toscana ecc. ecc. ecc. e dalle LL. AA. II. e Reali l’Arciduca Leopoldo Principe ereditario, l’Arciduchessa Maria Anna Principessa di Sassonia sua sposa e l’Arciduchessa Maria Luisa figlia di S.A.I. e R. il Granduca, Giovanni Rossi, Siena.
  276. Pradt D.F.D. (1815) de, Du Congrès de Vienne, Deterville, Paris.
  277. (1800), Quadro di Vienna ossia descrizione storico geografica della Residenza imperiale con tutte le cose degne di osservazione che in essa si ritrovano, ed altre notizie utili ed interessanti. Almanacco per l’anno 1800, s.n., s.l.
  278. Rambelli G. (1850), Vocabolario domestico, Tipografia di Giuseppe Tiocchi, Bologna.
  279. Raspi L. (1828), Nuova raccolta di epigrafi italiane di autori diversi, Vincenzo Poggioli, Roma.
  280. Rattalino P. (2016), Celeste e infernale. Beethoven e la musica del Congresso di Vienna, Laterza, Bari-Roma.
  281. (1847), Regolamento generale per la Guardia Civica attiva Toscana, Alessandro Natali, Roma.
  282. (1762), Regolamento universale da osservarsi da’ corrieri, procacci, postieri, vetturini ecc., pubblicato sotto dì XVI giugno MDCCXLVI e ristampato l’anno 1762, stamperia imperiale, Firenze.
  283. Reichard H.A.O. (1811), Guide des voyageurs en Allemagne, en Hongrie et à Constantinople faisant partie de la sixième édition originale du Guide des voyageurs en Europe publiée par le même auteur, Bureau d’Industrie, Weimar.
  284. Reiffenberg F. De (1845), Le Feld-Maréchal Prince Charles-Joseph De Ligne in Nouveaux Mémoires de l’Académie royale des Sciences et Belles-Lettres de Bruxelles, t. XIX, M. Hayez, Bruxelles: 1-71.
  285. Repetti E. (1833-1843), Dizionario geografico fisico storico della Toscana, contenente la descrizione di tutti i luoghi del Granducato, ducato di Lucca, Garfagnana e Lunigiana, vol. 1-5, Giovanni Mazzoni, Firenze.
  286. Repetti E. (1855), Dizionario corografico della Toscana, Stabilimento Civelli, Milano.
  287. Riccardi A. (1840), Santuario di Santa Maria Zell nella Stiria, in Id., Storia dei santuari più celebri di Maria Santissima sparsi nel mondo cristiano, t. III, Giacomo Agnelli, Milano: 153-163.
  288. Richter H.W. (1962), Ein Handwerksbursche zur Kongresszeit in Wien. Reisebericht aus der Biedermeierzeit, hrsg. von K. Marholz, Bergland Verlag, Wien.
  289. Rinieri de’ Rocchi A. (1838), Cenni biografici sul commendatore Daniello Berlinghieri, detti alla Imp. e R. Accademia dei Fisiocritici di Siena dal socio corrispondente Avv. Alberto Rinieri de’ Rocchi nella seduta del 22 aprile 1838, Le Monnier, Firenze.
  290. Rinieri de’ Rocchi A. (1838) Berlinghieri commendatore Daniello, in De Tipaldo E. (a cura di), Biografia degli italiani illustri nelle scienze, lettere ed arti del secolo XVIII e contemporanei, compilata da letterati italiani di ogni provincia, vol. VI, Tipografia di Alvisopoli, Venezia: 281-284.
  291. Rinieri de’ Rocchi A. (1862), Su l’istoria civile di Atene e Sparta, Mucci, Siena.
  292. Rinieri de’ Rocchi G. (1835), Nel giorno fausto felice in cui legavansi in dolce desiderato vincolo di matrimonio la nobile donzella Signora Virginia Cospi Billò patrizia sanese col nobil’uomo sig. Avvocato Alberto Rinieri de’ Rocchi patrizio della stessa città in attestato di verace affezione e di sincera esultanza, tipografia Bonducciana, Firenze.
  293. Rinieri de’ Rocchi L., Stegagno G. (1987), Storia di Giulia. Nuove indiscrezioni stendhaliane dall’archivio di casa Rinieri De’ Rocchi, Sellerio, Palermo.
  294. Risaliti R. (2010), Russi in Italia tra Settecento e Novecento, CIRVI, Moncalieri.
  295. «Rivista di Firenze» (1847), 36, 9 ottobre.
  296. Robbio di S. R. , Benvenuto C.L. (1793), Disgrazie di Donna Urania ovvero degli studi femminili, nel regal palazzo co’ tipi bodoniani, Parma.
  297. Romagnoli E. (1840), Cenni storico-artistici di Siena e i suoi suburbii, Onorato Porri, Siena.
  298. Rossi G. (1922), Salotti letterari in Toscana: i tempi, l’ambiente, i personaggi, Le Lettere, Firenze.
  299. Rossi G.G. de’ (1825), Giornale arcadico di scienze, lettere ed arti, t. XXV, gennajo, febbrajo e marzo MDCCCXXV, Antonio Boulzaler, Roma.
  300. Rotterdam E. da [Desiderius Erasmus] (1712), Convivium Religiosum, in Id., Colloquia, Ulmae: 122.
  301. Sabbatini R. (2006), L’occhio dell’ambasciatore. L’Europa delle guerre di successione nell’autobiografia dell’inviato lucchese a Vienna, FrancoAngeli, Milano.
  302. Saint-Genois J.L.D.G. baron de (1843), De Vienne à Pesth, s.n., s.l.
  303. Saitta A., a cura di (1959), Le relazioni diplomatiche fra la Francia e il Granducato di Toscana 1848-1860, Istituto Storico Italiano per l’Età Moderna e Contemporanea, Roma.
  304. Salmon T. (1739), Lo stato presente di tutti i paesi e popoli del mondo naturale, politico e morale, con nuove osservazioni e correzioni degli antichi e moderni viaggiatori. Volume IX, dei regni di Boemia e d’Ungheria, dell’Imperio Germanico in generale ed in particolare de’ circoli d’Austria, Baviera, Franconia, Sassonia superiore e inferiore, Giambatista Albrizzi, Venezia.
  305. Sangalli M., a cura di (2003), Il seminario di Siena: da arcivescovile a regionale, 1614/1953, 1953/2003, Rubbettino, Soveria Mannelli.
  306. Sardi C. (2009 [1905]), Vita lucchese nel Settecento, Pacini Fazzi, Lucca.
  307. Saurer E. (2018), Liebe und Arbeit. Geschlechterbeziehungen im 19. und 20. Jahrhundert, Bölhau Verlag, Wien 2014; trad. di A. Michler, a cura di M. Lanzinger, Amore e lavoro. Relazioni tra donne e uomini in età contemporanea (secoli XIXXX), Viella, Roma.
  308. Schröder F. (1830), Repertorio genealogico delle famiglie confermate nobili e dei titolati nobili esistenti nelle provincie venete, contenente anche le notizie storiche sulla loro origine e sulla derivazione dei titoli, colla indicazione delle dignità, ordini cavallereschi e cariche di cui sono investiti gl’individui delle stesse, tipografia di Alvisopoli, Venezia.
  309. Schwartner M. von (1813-1816), Statistique du royaume de Hongrie abrégée et traduite de l’allemand sur la seconde édition de Bude de 1809-1811 par N. Wacken conseiller aulique actuel à la chancellerie de cour et d’État de S.M. l’Empereur d’Autriche, chevalier de l’ordre royal de St. Étienne de Hongrie, commandeur de l’ordre du mérite de Wurtemberg, chevalier de la seconde classe de Ste Anne de Russie et de l’ordre royal du mérite de Saxe, s.n., Francfort sur le Mein.
  310. (1818), Serie di vite e ritratti de’ famosi personaggi degli ultimi tempi. Opera dedicata a Sua Eccellenza il conte Enrico di Bellegarde, vol. II, Batelli e Fanfani, Milano.
  311. Serres M. de (1814), Voyage en Autriche, ou essai statistique et géographique sur cet empire; avec une carte physique, des coupes de nivellement, et divers tableaux comparatifs sur l’étendue et la population de l’Autriche, t. III, Arthus Bertrand, Paris.
  312. Serres M. de (1821), L’Autriche ou moeurs, usages et costumes des habitants de cet empire; suivi d’un voyage en Bavière et au Tyrol; ouvrage orné de quarante-huit gravures représentant plus de cent vingt personnages différents, A. Nepveu, Paris.
  313. Sestini D. (1815), Viaggio curioso-scientifico-antiquario per la Valachia, Transilvania e Ungheria fino a Vienna fatto da Domenico Sestini socio di più accademie, stamperia di Luigi e fratelli Magheri, Firenze.
  314. Sisi C., Spalletti E., Catoni G., a cura di (1994), La cultura artistica a Siena nell’Ottocento, Monte dei Paschi di Siena, Siena.
  315. SIUSA (Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche), ‘Daniello Berlinghieri’, <http://siusa.archivi.beniculturali.it/cgibin/pagina.pl?TipoPag=p rodpersona&Chiave=59494&RicProgetto=personalita> .
  316. Sole G. (2008), Castrati e cicisbei. Ideologia e moda nel Settecento italiano, Rubbettino, Soveria Mannelli.
  317. (1791), Solenni esequie fatte celebrare il dì 17 marzo 1791 nel Duomo della città di Carrara in suffragio dell’anima di Sua Altezza Serenissima Maria Teresa Cybo Malaspina D’Este, duchessa di Modena, Massa e principessa di Carrara, ecc. ecc. ecc. da sua Altezza Reale la Serenissima figlia Maria Beatrice D’Este arciduchessa d’Austria, duchessa di Massa e Carrara, ecc. ecc. ecc., Stefano Frediani, Massa.
  318. Sorgato G. (1856), Memorie funebri antiche e recenti offerte per la stampa dall’abate Gaetano Sorgato, coi tipi del Seminario, Padova.
  319. Soutou G.-H. (2015), «L’émergence d’une nouvelle Europe», in Even P., Nathan I. (dir.), Le Congrès de Vienne ou l’invention d’une nouvelle Europe, Paris-Vienne 1814-1815, catalogo della mostra, Musée Carnavalet-Histoire de Paris, 8 aprile-31 agosto 2015, Éditions Artlys et Archives du ministère des Affaires étrangères et du Développement international, Paris: 114-125.
  320. Spagnoletti A. (1988), Stato, aristocrazie e ordine di Malta nell’Italia moderna, École française de Rome, Roma.
  321. (1834), Statuts constitutifs de l’Institut Historique, Imprimerie de P. Baudoin, Paris.
  322. «Supplemento alla Gazzetta di Firenze» (1830), 39, 1 aprile.
  323. (1814), Supplément du guide des étrangers, auquel on a joint la liste générale des cavaliers employés par Sa Majesté l’Empereur et Roi en qualité de grands maîtres, aides de camp généraux, adjudants, chambellans et pages auprès des augustes étrangers à Vienne 1814, Imprimerie des P.P. Armeniens Mechitaristes, Vienne.
  324. Targioni-Tozzetti A. (1853), Cenni storici sulla introduzione di varie piante nell’agricoltura ed orticoltura toscana, Tipografia Galileiana, Firenze.
  325. Tasca L., a cura di (2019), La storia raccontata ai bambini, Le Monnier Università, Firenze.
  326. Temira P. [Sulgher Fortunata] (1802), Ero e Leandro, poemetto, co’ tipi bodoniani, Parma.
  327. Tenore M. (1832), Viaggio per diverse parti d’Italia, Svizzera, Francia, Inghilterra e Germania, seconda edizione con rami coloriti, t. III, presso l’editore Lorenzo Sonzogno, Milano.
  328. Testa I. de (1864), Recueil des traités de la Porte Ottomane avec les puissances étrangères depuis le premier traité conclu, en 1536, entre Suléyman I et François I jusqu’à nos jours, t. I, Amyot, Paris.
  329. Thouvenel È. (1840), La Hongrie et la Valachie (Souvenirs de voyage et notices historiques), ouvrage accompagné d’une carte détaillée du bassin du Danube, Arthus Bertrand libraire-éditeur, Paris.
  330. Tipaldo E. de, a cura di (1838), Biografia degli italiani illustri nelle scienze, lettere ed arti del secolo XVIII e de’ contemporanei, compilata da letterati italiani di ogni provincia, tipografia di Alvisopoli, Venezia.
  331. Tivaroni C. (1889), L’Italia durante il dominio francese (1789-1815), t. I, L’Italia Settentrionale, Roux & C., Torino.
  332. Tognarini I. (1996), L’invasione francese e il ‘Viva Maria’, in Barzanti R., Catoni G., De Gregorio M. (a cura di), Storia di Siena, vol. II, Dal Granducato all’Unità, Alsaba, Siena: 219-248.
  333. Tommaseo N. (1838), Dizionario dei sinonimi della lingua italiana, Gio. Pietro Vieusseux, Firenze.
  334. Townson R. (1797), Travels in Hungary, with a short account of Vienne in the year 1793, G.G. and J. Robinson, London.
  335. Traunpaur A.H. (1784), Excursion à Esterhaz en Hongrie en mai 1784, Ferdinand Noble de Schönfeld, Vienne.
  336. Trentmann F. (2017), Empire of Things: How We Became a World of Consumers, from the Fifteenth century to the Twenty-first Century, HarperCollins, New York 2016; trad. di L. Giacone, L’impero delle cose. Come siamo diventati consumatori. Dal XV al XXI secolo, Einaudi, Torino.
  337. (1832), Tributo di lacrime offerto dall’amicizia sincera alla memoria di Girolama Landi nata Rinieri delle più belle virtù posseditrice modesta cui invano ma pure a sola ed affannosa consolazione desiderano il più tenero marito e quattro amabili figli immagini di lei felicissime ed uniche, Giovanni Rossi, Siena.
  338. Trompeo P.P. (1937), All lost, nothing lost. Appunti inediti di Stendhal, «Letteratura», I, 2: 9-21.
  339. Vallardi G. (1835), Itinerario d’Italia o sia descrizione di CXXXVI viaggi per le strade più frequentate sì per posta che altrimenti alle principali città d’Italia coll’indicazione delle distanze, dei migliori alberghi, degli oggetti più interessanti di belle arti, antiquaria e storia naturale, delle principali produzioni e manifatture locali, ecc. ecc. XIIa edizione milanese, nuovamente corretta ed accresciuta, aggiuntivi i viaggi da Milano a Parigi pel Sempione e pel Monte Cenisio, da Milano a Vienna per la Ponteba, per Trento e Salisburgo, e da Milano a Monaco per Innsbruck, per la Spluga, per il Giogo di Stelvio e per la grande strada del Cadore, le poste dell’Istria e della Dalmazia, il corso delle diligenze erariali e delle messaggerie dei differenti Stati, il quadro delle distanze ridotte in leghe fra le principali città dell’Europa ed altre importanti notizie statistiche, Pietro e Giuseppe Vallardi, Milano.
  340. Vannucci A. (1866), Ricordi della vita e delle opere di G.B. Niccolini raccolti da Atto Vannucci, vol. 1, Le Monnier, Firenze.
  341. Verducci C., a cura di (2009), Giuseppe Fracassetti. Un protagonista nella cultura dell’Ottocento, Andrea Livi editore, Fermo.
  342. Vertot R.A. de (1737), Histoire des Chevaliers Hospitaliers de Saint Jean de Jérusalem appelez depuis Chevaliers de Rhodes et aujourd’hui Chevaliers de Malte, vol. 5, Rollin, Paris.
  343. (1873), Vienna, guida illustrata della città e suoi dintorni, con pianta della città e 25 incisioni, Giovanni Gnocchi editore; Edoardo Sonzogno editore, Milano.
  344. Valentin L. (1812), Recherches historiques et pratiques sur le croup, Le Normant, Paris.
  345. Villarosa C. (1841), Notizie di alcuni Cavalieri del Sacro Ordine Gerosomilitano illustri per lettere e belle arti, raccolte dal marchese di Villarosa, cavaliere del detto Ordine, ecc., Stamperia e Cartiere del Fibreno, Napoli.
  346. Vigni L. (1997), Patrizi e bottegai a Siena sotto Napoleone. Il notabilato urbano di primo Ottocento nell’economia, nella politica e nell’amministrazione, Esi, Napoli.
  347. Vigni L. (2007), Le carriere dei Sansedoni fra Ordine di Malta e cariche di corte (XVII-XIX secolo), in De Gramatica M.R., Mecacci E., Zarrilli C. (a cura di), Archivi Carriere Committenze. Contributi per la storia del patriziato senese in età moderna, Atti del Convegno, Siena, 8-9 giugno 2006, Accademia degli Intronati, Siena: 121-134.
  348. Vigni L. (2009), Spezierie come luoghi d’incontro e scambio culturale, politico e letterario a Siena fra Settecento e Ottocento, in Vigni L., Galli L. (a cura di), Aromatari, speziali e farmacisti. Le antiche farmacie di Siena e della sua provincia, Pacini, Pisa: 49-62.
  349. Vigni L. (2012), I salotti tra politica e cultura a Siena. Profili di donne nel tardo Settecento; Violante, Porzia, Faustina, Teresa e le altre, in Savelli A., Vigni L. (a cura di), Una città al femminile. Protagonismo e impegno di donne senesi dal Medioevo ad oggi, Nuova Immagine, Siena: 113-132.
  350. Vitagliano A. (1905), Storia della poesia estemporanea nella letteratura italiana dalle origini ai giorni nostri, Loescher, Roma.
  351. Viviani N. (1794), Ero e Leandro, poema del marchese Viviani, patrizio fiorentino, gentiluomo di camera con indirizzo, e colonnello graduato nelle truppe di S.A.R. l’Infante di Spagna D. Ferdinando I di Borbone, duca di Parma, Piacenza, Guastalla, ecc. ecc. ecc., nel regal palazzo co’ tipi bodoniani, Parma.
  352. Weil M.-H. (1917), Les dessous du Congrès de Vienne d’après les documents originaux des archives du Ministère impérial et royal de l’intérieur à Vienne, Librairie Payot, Paris.
  353. Zangheri L. (1996), Feste e apparati nella Toscana dei Lorena: 1737-1859, Olschki, Firenze.
  354. Zanone D. (2006), Écrire son temps: les mémoires en France de 1815 à 1848, PUL, Lyon.
  355. Zarri G., a cura di (1999), Per lettera. La scrittura epistolare femminile tra archivio e tipografia, secoli XV-XVII, Viella, Roma.
  356. Zobi A. (1812), Storia civile della Toscana dal MDCCXXXVII al MDCCCXLVIII, t. V, Luigi Molini, Firenze.

Featured books

I Corpora LBC

I Corpora LBC

Edited by: Billero, R.; Farina, A.; Nicolás Martínez, M.