La "stereotomia scientifica" in Amédée François Frézier

Export citation

Selected format

Usage statistics policy

  • 342Full-text Downloads

Cita come:
Salvatore, M.; 2012; La "stereotomia scientifica" in Amédée François Frézier. Firenze, Firenze University Press.


Distributori


Indici e aggregatori bibliometrici

La "stereotomia scientifica" in Amédée François Frézier

Prodromi della geometria descrittiva nella scienza del taglio delle pietre

Marta Salvatore
University of Rome La Sapienza, Italy

+ More about the authors

FUP Scientific Cloud for Books

© 2012 Author(s)
Published by Firenze University Press

Content licence CC BY-NC-ND 3.0 IT
Metadata licence CC0 1.0

Cut-stone constructions are made of pre-hewn blocks dry assembled on top of each other. Owing to the formal complexity characteristic of these works, in order to design them it is necessary to have knowledge of the theory of lines, surfaces and their properties, as well as knowledge of the representation methods capable of rendering them on a plane surface. This knowledge set makes stereotomy the science that anticipates, in terms of theory and tools, modern descriptive geometry. These are the reasons for seeking the beginnings of descriptive geometry in stereotomy, that is, the reasons for the transformation of the mason's art of cutting stone into a bona fide science. Frézier's work fits among the last theoretical essays prior to the géométrie descriptive of Gaspard Monge. It is a treaty on solid geometry, devoted to the shape of the bodies, their intersections and the graphical methods necessary to represent them on a plane. In it the author draws up a rigorous theory that puts in place over two centuries of knowledge and experimentation on the subject of cutting stones.

Le costruzioni in pietra da taglio sono formate da blocchi realizzati fuori opera e montati a secco gli uni sugli altri. Per la complessità formale caratteristica di queste opere, la loro progettazione esige la conoscenza della teoria delle linee, delle superfici e delle loro proprietà, e ancora la conoscenza dei metodi della rappresentazione capaci di poterle rappresentare nel piano. L'insieme di queste conoscenze fa della stereotomia la scienza che anticipa, per teoria e strumenti, la moderna geometria descrittiva. Queste le ragioni della ricerca dei principi della geometria descrittiva nella stereotomia e cioè le ragioni della trasformazione dell'arte dell'artigiano che taglia la pietra in una scienza propriamente detta. L'opera di Frézier si colloca fra gli ultimi contributi teorici che precedono la géométrie descriptive di Gaspard Monge. Si tratta di un trattato di geometria solida, dedicato alla forma dei corpi, alle loro intersezioni e ai metodi grafici necessari alla loro rappresentazione nel piano, in cui l'autore elabora una rigorosa teoria che riordina più di due secoli di conoscenza e di sperimentazione in materia di taglio delle pietre.

Read more

Formats

PDF

Publication year: 2012

Pages: 202

e-ISBN: 978-88-6655-279-6

DOI: 10.36253/978-88-6655-279-6

Download PDF

© 2012 Author(s)
Content licence CC BY-NC-ND 3.0 IT
Metadata licence CC0 1.0

XML

Publication year: 2012

e-ISBN: 978-88-9273-573-6

DOI: 10.36253/978-88-6655-279-6

Download XML

© 2012 Author(s)
Content licence CC BY-NC-ND 3.0 IT
Metadata licence CC0 1.0