Tu sei qui:HomeCollaneModerna/ComparataNon finito. Opera interrotta e modernità
Non finito. Opera interrotta e modernità

Export citation

Selected format

Materiale di approfondimento

Cita come:
A cura di: Dolfi, A.; 2015; Non finito. Opera interrotta e modernità. Firenze, Firenze University Press.


Distributori


Indici e aggregatori bibliometrici

Non finito. Opera interrotta e modernità

A cura di:

Anna Dolfi
University of Florence, Italy - ORCID: 0000-0003-3535-1313

+ Maggiori informazioni su Autori e Curatori
DOI: 10.36253/978-88-6655-729-6 Collana: Moderna/Comparata ISSN 2704-5641 (print) - ISSN 2704-565X (online)

FUP Scientific Cloud for Books

Content licence CC BY-NC-ND 4.0
Metadata licence CC0 1.0

Non finito, opera interrotta… difficile trovare una definizione, circoscrivere il tema, distinguere il caso dall’intenzionalità. Certo pochi ‘generi’ e/o declinazioni hanno come il non finito bisogno di ciò che è esterno all’opera e che in qualche modo la completa, collocandola in posizione privilegiata per la sintonia con la nostra inquieta modernità. Non stupisce che in letteratura siano naturaliter ‘sospesi’ – oltre a ciò che è stato brutalmente interrotto – gli epistolari, i diari, le cronache della malattia e della sofferenza; né che l’incompiutezza accompagni gli scritti che rinviano a grumi irrisolti, traumi nascosti, taciute malinconie. Dettata da scelta o da gradi distinti di incapacità, la tentazione del non finito, del non finire, insegue, incalza, illude… Ce ne parlano le scritture del privato, gli abbozzi, i progetti, le carte che testimoniano il cammino necessario all’opera per arrivare alla sua forma. Questo libro, ricco e suggestivo, ideato e curato da Anna Dolfi, inscritto – come il suo oggetto – all’insegna dell’incompiuto, del non finibile, si interroga su alcuni dei tanti esempi possibili, lungo un arco diacronico che va alla letteratura alle arti figurative, al teatro, al cinema: da Leonardo a Blake, da Ariosto a Stendhal, da Dossi a Gadda, da Kafka a Borges, dalla Sarraute alla Morante, dagli sconosciuti scriventi affetti da ‘cancroregina’ all’ultimo Pirandello messo in scena da Tiezzi, fino al Fellini dell’impossibile Mastorna ... Al centro del volume una sezione con le pagine del dattiloscritto ed i quaderni di appunti inediti di/per La scelta di Giuseppe Dessí conduce ai limiti dello spazio bianco, là dove la chambre claire fissa con pochi, rarefatti segni, quanto si cela oltre la scrittura.

Leggi tutto

Supporti disponibili

Anno di edizione: 2015

Prezzo: 21,90 €

Pagine: 664

ISSN print: 2704-5641

ISBN: 978-88-6655-728-9

Aggiungi al carrello

Sconto del 10% (o superiori con un codice promozionale) per acquisti dal sito

Anno di edizione: 2015

Pagine: 664

ISSN online: 2704-565X

e-ISBN: 978-88-6655-729-6

DOI: 10.36253/978-88-6655-729-6

Scegli il file

© 2015 Author(s)
Content licence CC BY-NC-ND 4.0
Metadata licence CC0 1.0

Anno di edizione: 2015

ISSN online: 2704-565X

DOI: 10.36253/978-88-6655-729-6

Download XML

© 2015 Author(s)
Content licence CC BY-NC-ND 4.0
Metadata licence CC0 1.0