Tu sei qui:HomeCollaneBiblioteca di Studi di Filologia ModernaW. B. Yeats e la cultura italiana

W. B. Yeats e la cultura italiana

Fiorenzo Fantaccini
Università degli Studi di Firenze - ORCID: 0000-0003-3171-3639

Informazioni su Autori e Curatori


Questa opera è in Open Access

Quest’opera è disponibile in
Open Access

vai alla “Open Access Policy”

Licenza d'uso
CC BY NC ND 2.5 IT

W. B. Yeats e la cultura italiana prende in esame l''italianismo' di William Butler Yeats e la fortuna del poeta irlandese nella poesia e nella critica italiana. Verificando la presenza, l'influenza e la suggestione delle «learned Italian things» sull'opera del poeta irlandese, attraverso la ricognizione delle sue letture così come si evince dalla biblioteca custodita dalla figlia Anne, e grazie a un costante riferimento ai testi, vengono analizzati e discussi gli influssi italiani più marcatamente presenti nella produzione del Nobel irlandese. Questa prima parte del volume presenta, nella sua interezza, il carteggio in gran parte inedito tra Yeats e il filosofo Mario Manlio Rossi. Osservando successivamente l'influenza e la fascinazione esercitata dall'opera yeatsiana sui poeti italiani Montale, Solmi e Giudici, che di Yeats tradussero alcune poesie, e Lucio Piccolo, che con il poeta irlandese intrattenne un breve scambio epistolare, anch'esso ancora parzialmente inedito, si giunge ad una disamina critica della ricezione italiana dell'opera di Yeats. W. B. Yeats e la cultura italiana si chiude con una bibliografia ragionata delle traduzioni e dei contributi critici che costituisce un importante quadro di riferimento della penetrazione dell'opera di Yeats in Italia (1905-2005).

Leggi tutto

Supporti disponibili

Anno di edizione: 2009

Pagine: 342

ISSN online: 2420-8361

e-ISBN: 978-88-8453-973-1

Titoli consigliati